Fabi, Silvestri e Gazzè, il Concerto all’Arena

0
48
Fabi, Silvestri e Gazzè
Foto scattata da Valeria Bissacco

I cantautori romani, consapevoli del prestigio del palcoscenico che calcavano, hanno intrattenuto egregiamente i centinaia di fan che da ogni parte dell’Italia sono giunti fino in Veneto per far sentire calore e affetto ai loro beniamini.

Il trio, anche in questa occasione, era accompagnato non solo dalla fedelissima band composta da Roberto Angelini, Piero Monterisi, Gianluca Misiti, Ramon, Adriano Viterbini, Max Dedo, ma anche dai GnuQuartet, il gruppo di archi formato da Raffaele Rebaudengo (viola), Francesca Rapetti (flauto), Roberto Izzo (violino) e Stefano Cabrera (violoncello), che ha suonato con i protagonisti del concerto nella parte centrale e conclusiva e che accompagnerà Niccolò Fabi nel suo tour estivo.

10436017_932866830086585_7213268412806407629_n

Gli artisti hanno intrattenuto il pubblico per quasi tre ore con una scaletta di canzoni che riassumeva la storia della collaborazione tra i tre cantautori e della loro amicizia che dura da venticinque anni da quando, giovanissimi, hanno iniziato a suonare negli stessi localini di Roma dinanzi a pochissime persone, improvvisando canzoni e suonando strumenti che nemmeno conoscevano. Hanno raccontato la loro esperienza di artisti sconosciuti, la loro vita fatta di musica e sacrifici ripagati con i primi riconoscimenti, i premi e il successo.

Percorsi, quindi, inizialmente individuali ma sempre vicini e segnati da piccole collaborazioni come quella in “Vento d’Estate”, cantata negli anni ’90 da Gazzè e Fabi, e “Sornione”, scritta a quattro mani da Niccolò e Daniele.

Le strade poi si sono unite nel 2014, grazie ad un viaggio in Africa che ha dato il via ad un progetto lungo un anno fino all’ultimo concerto proprio all’Arena dove le canzoni del loro album, scritto a sei mani, sono state intervallate dai brani delle carriere individuali in un mix di energia e, forse, anche un po’ di nostalgia per un’esperienza ormai giunta al termine.

Ecco la scaletta al completo:

Alzo le mani (Fabi, Silvestri e Gazzè)

Life Is Sweet (Fabi, Silvestri e Gazzè)

Strade di Francia (Silvestri)

E’ non è (Fabi)

Quel che fa paura (Gazzè)

Vento d’estate (Fabi – Gazzè)

Le navi (Silvestri)

Una buona idea (Fabi)

Il mio nemico (Silvestri)

Mentre dormi (Gazzè)

Come mi pare (FSG)

Solo un uomo (Fabi) – con Gnu Quartet

Costruire (Fabi) – con Gnu Quartet

Edera (Gazzè) – con Gnu Quartet

La nostra vita nuova (Gazzè) – con Gnu Quartet

Il mondo stretto in una mano (Silvestri) – con Gnu Quartet

Salirò (Silvestri) – con Gnu Quartet

L’amore non esiste (Fabi, Silvestri e Gazzè) – con Gnu Quartet

L’avversario (Fabi, Silvestri e Gazzè)

Annina (Gazzè)

Rosso (Fabi)

L’uomo più furbo(Gazzè)

 Dica (Fabi)

Le cose che abbiamo in comune (Silvestri)

La favola di Adamo ed Eva (Gazzè)

Lasciarsi un giorno a Roma (Fabi)

Cohiba (Silvestri) Bis

Capelli (Fabi)

Occhi da orientale (Silvestri)

Il timido ubriaco(Gazzè)

Cara Valentina (Gazzè)

Il negozio d’antiquariato (Fabi)

Testardo (Silvestri)

Una musica può fare (Gazzè)

Gino e l’alfetta (Silvestri)

Sotto casa (Gazzè)

Il padrone della festa (Fabi, Silvestri e Gazzè) – con Gnu Quartet

Da “Alzo le mani” a “Il Padrone della Festa”, dai successi come “Una buona idea”, “Salirò”, “Il timido ubriaco” ai brani più intimi come “Solo un uomo”, “Strade di Francia”, “Le Navi”, “Quel che fa paura” il pubblico di Verona ha partecipato con entusiasmo e calore.

Non sono mancati i cori, le urla e gli applausi scroscianti soprattutto nel finale per Fabi, Silvestri e Gazzè, tre artisti pieni di talento, di umiltà e affetto verso i loro numerosi fan.

Un affetto davvero sincero che li ha spinti a organizzare, durante il loro ultimo concerto insieme al “ROCK IN ROMA” il 30 luglio 2015 , ingressi gratis per coloro che hanno acquistato il biglietto per quello all’Arena di Verona.


Questo non è solo un concerto ma una vera e propria festa in famiglia, piena di sorrisi, brividi e commozione. Grazie alla bravura, all’esperienza ventennale di Fabi, Silvestri e Gazzè e soprattutto grazie alla loro passione sincera per la musica ed il pubblico, ci si sente avvolti in un caloroso abbraccio musicale, proprio come quello che si sono scambiati gli artisti sul finale e che sembrava non finire mai.

22297_10205657465728691_2427518167050984797_n
Foto scattata da Romina De Luca.

 

Per tutti coloro che non avessero ancora assistito a questo connubio di buona musica, di emozioni, arte e amicizia, e anche per chi avesse già partecipato ai concerti del precedente tour ma volesse rivolgere loro un ultimo saluto, possono acquistare i biglietti per il “Rock in Roma” su questo sito:

http://www.rockinroma.com/Fabi-Silvestri-Gazze%27-concerto-rock-in-roma-2015-24.html

Foto di intestazione scattata da Valeria Bissacco.

Annapaola Mascia

NESSUN COMMENTO