Casoria e la malapolitica

0
68
Piazza Cirillo Casoria
Piazza Cirillo Casoria

Ultima settimana di campagna elettorale, a Casoria questo evento non si sente nemmeno nell’aria. Forse la gente è davvero stanca, stufa, delusa. Certo, i cittadini non hanno torto, sono schifati per il comportamento assurdo di moltissimi politici affaristi. Casoria è davvero una città deprimente. I vecchi lupi della vecchia politica sporca come la propria anima, aspettano il risultato finale del 31 maggio, non solo per sapere se i cittadini li hanno votati, ma per organizzarsi per il prossimo anno, quando a Casoria si dovrà eleggere il nuovo sindaco.

Coloro che andranno a votare il 31 maggio si dovranno assumere le proprie responsabilità, se voteranno sempre gli stessi allora è meglio che si accontentino di vivere in una città inquinata e deprimente. Non dico chi votare e chi non votare, scrivo per far riflettere. La politica di Tommaso Casillo non ha mai prodotto un futuro dignitoso per i nostri figli, eppure ha ricoperto incarichi importanti, e adesso una schiera di amici gira per cene e convegni: soliti lecchini e affaristi che pur di far salire il loro re sul cavallo sono disposti a vendersi l’anima.

Il deputato del PD Gennaro Migliore, figlio di questa terra, si è presentato una sola volta con De Luca solo per scopi elettorali. Lo stesso vale per il consigliere regionale Gennaro Nocera, eletto 5 anni fa, poi per vederlo qualcuno si è rivolto a “Chi l’ha visto?”. Si ricordano di Casoria solo quando devono prendere i voti. Anzi, gira la voce che molti lupi della vecchia politica il prossimo anno faranno candidare i figli, poi un domani anche nipoti e pronipoti. Casoria è deprimente, in quattro anni la giunta Carfora non ha prodotto nessun beneficio, sporca e inquinata lo era quattro anni fa, tale è rimasta. In questi quattro anni vi è stato un aumento di criminalità, non si è speso un euro per la video sorveglianza, hanno rifatto solo le strade con i soldi del PIU Europa, un progetto lanciato dall’ex sindaco Stefano Ferrara. Ricordo che dietro gli appalti c’è sempre puzza di denaro sporco. Qui molti pagano la tassa per i rifiuti, ma a casa non arrivano mai i sacchetti di plastica, noi cittadini siamo costretti ad usare i sacchetti che ci rilasciano i supermercati.

La politica non è l’arte di fregare il prossimo, la politica è un servizio civile, non un affare di famiglia, né un’industria, dove i padri vanno in pensione e lasciano l’eredità ai propri figli. Il prossimo anno scendete pure in campo, ma dovete scrivere per quale motivo in 30 anni non avete mai bonificato un’aria dismessa e per questo tutti moriamo di tumore. Non avete mai pulito le strade come si deve, le scuole sono deprimenti, i giardini sono sporchi, la villetta dalla Chiesa va rifatta, ad Arpino non c’è volontà di cambiamento, i vecchietti sono costretti a raggiungere il centro chiedendo mille piaceri perché non c’è un collegamento di minibus. Nessun controllo del mercato rionale del venerdì dove si vende di tutto e di più, nessun controllo al campo rom, nessun controllo per lo sfruttamento delle prostitute di colore a via Capri… a Casoria ci sono oltre 15 vittime innocenti della camorra, per non parlare delle vittime innocenti della vostra sporca politica. Dov’è la polizia municipale quando le auto parcheggiano sui marciapiedi? Tutto questo perché siete i peggiori amministratori che questa città potesse avere. Per questo e per tanti altri motivi, spero che i cittadini non vi votino mai più.

Francesco Gemito

NESSUN COMMENTO