Un corto “contagioso”: Varicella

0
61
Fulvio Risuleo, Varicella
Fulvio Risuleo, Varicella

Il 68esimo Festival di Cannes, uno degli eventi più interessanti dell’anno per tutti i cineamatori, non è ancora finito, e la serata finale si terrà questa sera; ma, in attesa di scoprire se il nostro Sorrentino con “The Youth” ha conquistato la giuria, noi italiani possiamo già festeggiare una prima vittoria.

Fulvio Risuleo è regista italiano giovanissimo, che a 24 anni può già vantare un terzo posto al festival di Cannes 2014 per il suo corto “Lievito Madre”, suo saggio di diploma del Centro Sperimentale di Cinematografia. Reinvestendo il premio ottenuto lo scorso anno, ha stupito anche quest’anno la giuria, guadagnandosi il Sony CineAlta Discovery Prize, premio assegnato al miglior cortometraggio.

L’opera premiata è intitolata “Varicella”, ed è una commedia che narra di una madre preoccupata per l’eventualità che il figlio abbia tale malattia infettiva in età adulta, e che ciò sia più pericoloso che ammalarsene mentre è piccolo. Cerca quindi di escogitare tutti i modi per far ammalare il figlio prima che sia troppo tardi, ma il marito non è d’accordo…

La giuria che ha premiato il corto è composta dalla Presidente Ronit Elkabetz, regista di Viviane (nominato per il Golden Globe ed il Toronto TIFF 2014), dalla cineasta francese Katell Quillévéré, da Peter Suschitzky, direttore della fotografia (tra l’altro de Il Racconto dei racconti), dal giornalista Boyd van Hoeij e Andréa Picard (selezionatore del Toronto International Film Festival), decisamente un gruppo di professionisti di alto livello.

In una intervista successiva, ha annunciato la sua prima opera: Guarda in Alto, un titolo che sembra quasi una metafora del suo operato fino ad ora.
Dopo aver festeggiato per questa vittoria completamente made in Italy non ci resta, quindi, che aspettare di poter vedere la sua prossima e prima opera, contando che sia ancora meglio delle due che lo hanno già portato sotto i riflettori internazionali.

Maria Pia Napoletano

NESSUN COMMENTO