Le mongolfiere volano nel Sannio

0
233
Mongolfiere

Appuntamento col raduno Internazionale di mongolfiere “Spring Edition” 29-30-31 maggio a Fragneto Monforte, borgo sannita in provincia di Benevento. Più di 25 mongolfiere in partenza, per uno degli eventi più importanti e ricorrenti nel sud Italia. Quest’anno il raduno di mongolfiere offrirà un programma più ricco e una speciale attenzione ai prodotti tipici locali, con la manifestazione “ExpoSannio”. Giocolieri e mangiafuoco animeranno il fine settimana, che si concluderà con spettacolari giochi pirotecnici. Le mongolfiere bellissime e sgargianti di colori, spiccheranno il volo dal campo sportivo di Fragneto, due volte al giorno: alle 7 del mattino e alle 17 del pomeriggio.

mongolfiere

Le mongolfiere hanno una storia  che  viene da lontano, hanno affascinato e affascinano ancora. Se pensiamo che fu Leonardo da Vinci il primo ad intuire il potere ascensionale dell’aria calda. È il 5 giugno del 1783 ad Annonay, quando due fratelli mongolfierefrancesi Joseph Michel e Jacques Étienne Montgolfier, mostrano per la prima volta al pubblico incuriosito, l’invenzione di un pallone aerostato che fluttuava usando aria calda, ma ancorato a terra . Era il primo esperimento che portò in volo i due inventori, durò solo 10 minuti e la mongolfiera raggiunge un’altitudine di circa 2000 metri. L’entusiasmo e il successo per la riuscita dell’impresa fu tale che ai fratelli Montgolfier valse la  nomina a membri straordinari dell’Accademia delle scienze di Parigi. Tuttavia il re  Luigi XVI vietò che le persone prendessero parte a questi esperimenti, senza prima aver verificato gli effetti. Così qualche mese dopo, il  19 settembre  l'”Aerostate Révellion” , fu fatto volare con a bordo i primi  tre aeronauti viventi: una pecora, un’oca ed un gallo collocati in un cesto, appeso alle corde del pallone. La dimostrazione lasciò a bocca aperta tutta la folla, accorsa a Versailles, a cui fu presente anche il Re con con la consorte Regina Maria Antonietta. L’aerostato mostrò delle debolezze e il volo durò poco più di 8 minuti, senza conseguenze per gli animali.

Fu comunque un nuovo successo tanto che  Etienne iniziò la costruzione di un nuovo aerostato di circonferenza maggiore, che potesse consentire il volo con un equipaggio. Pilâtre de Rozier e il marchese d‘Arlandes  il 21 novembre mongolfiererealizzarono il primo volo libero umano tra i tetti di Parigi ,volarono per 25 minuti ad una quota di 100 metri. Il primo volo umano su mongolfiera si era compiuto e  in città ci fu clamore e celebrazione. Nacquero addirittura delle mode, infatti, iniziarono a prodursi sedie con schienale a forma di aerostato oppure orologi da tasca in smalto, con il quadrante iscritto in un pallone ma anche servizi da tavola decorati con le immagini di queste prime mongolfiere. Le mongolfiere divennero non solo  un insolito modo di viaggiare e spostarsi ma una vero e proprio simbolo dei tempi. In poco tempo l’invenzione affascinò anche un italiano, il conte Paolo Andreani,  che replico l’ impresa dei fratelli Montgolfier, nel giardino della sua villa di  Moncucco di Brugherio. In quell’occasione la mongolfiera fu costruita dagli architetti Gerli e volò il 13 marzo 1784  per mezz’ora ,coprendo 6 miglia e raggiungendo un’altezza di circa 1.500 metri, prima di atterrare nei pressi di Caponago.

Per il programma completo: http:// www.volareinmongolfiera.it/a22_programma.html

Rossella Mercurio

NESSUN COMMENTO