NAPOLI – “Contestualmente all’attivazione della stazione Municipio della linea metropolitana 1 facciamo partire la riorganizzazione delle linee bus nella zona di Chiaia”. Questo è quanto ha dichiarato Mario Calabrese, assessore alla Mobilità e alle Infrastrutture del Comune di Napoli.

Migliorare e rivoluzionare il servizio pubblico dei trasporti è l’obiettivo di questo assessorato, al fine di ottimizzare i collegamenti con le linee bus e la metropolitana e, contemporaneamente, migliorare la regolarità e le frequenze delle linee al servizio della zona.

Questa nuova organizzazione, coordinata direttamente dall’assessorato, sarà attiva dal 5 giugno prossimo e le migliorie riguarderanno le linee 140 e C24. Allo scopo di perfezionare, sarà istituita, inoltre, una nuova linea: la C25.

Ma, cerchiamo di capire bene quali saranno queste modifiche: la linea 140, che attualmente copre un percorso lungo circa 22 km, collega Posillipo al centro, passando per piazza Vittoria, via Santa Lucia, piazza Bovio, piazza Matteotti, via San Carlo e piazza Trieste e Trento. Il tratto comporta tempi piuttosto lunghi e, spesso, prevede una fastidiosa irregolarità del servizio.
Ma, dal 5 giugno la linea, giunta alla fermata di Arcoleo, svolterà via Chiatamone, percorrerà via Santa Lucia, via Cesareo Console e da qua la Galleria Vittoria per raggiungere piazza Vittoria. Alla linea saranno dedicati 7 bus e ciò consentirà di aumentarne la frequenza da 30 minuti a 15.

Si procederà a modificare, conseguentemente, il percorso della C24 collega Mergellina con via Santa Lucia, attraverso via Crispi e via dei Mille. La modifica della linea 140, che come detto transiterà per via Santa Lucia, consentirà di limitare il percorso della C24 a piazza Vittoria, migliorandone, dunque, la frequenza e la regolarità.

La nuova linea C25, invece, migliorerà i collegamenti con la M1 del quartiere di via Chiaia con 3 bus, avrà il seguente persorso: piazza Vittoria, Galleria Vittoria, Acton, piazza Bovio, via Diaz, via Medina, piazza Municipio e via San Carlo.

Anna Lisa Lo Sapio

CONDIVIDI
Articolo precedente28 maggio 1974, Strage di Piazza Loggia – Per non dimenticare
Articolo successivo“Buongiorno ceramica!”, alla scoperta dell’artigianato campano
Nata in provincia di Napoli, 11/06/1983. E' Laureata in Scienze Politiche. Inizialmente, ha lavorato nell'area commerciale di alcune aziende ma ha presto capito che la sua strada non poteva avere a che fare solo con l'aspetto economico della vita. Amante della storia e appassionata dei segreti di Stato, ha realizzato studi e ricerche sulla società italiana durante gli anni di piombo e sui motivi che spingono l'uomo a commettere stragi e ribellioni contro altri uomini. Di se stessa dice : "Meglio vivere una verità difficile che una bugia comoda". Vive a Edimburgo. Per scriverle: losapio.annalisa@libero.it

NESSUN COMMENTO