Valzer delle panchine: Napoli orfano di Benitez

0
13
dopo benitez

Siamo arrivati all’ultima giornata di un campionato che è riuscito a regalarci, nonostante un dominio Juve quasi incontrastato, parecchie emozioni, in cui ci sono state non poche squadre “rivelazione”, che sono riuscite ad esprimersi al meglio giocando anche un bel calcio. Non sono mancate le delusioni, come quelle che hanno accompagnato la stagione dei due club di Milano, oppure quella del Napoli, che nonostante tutto ha ancora un ultimo match point per salvare la stagione con una rosicata qualificazione ai preliminari d Champions League.

Per la prossima stagione i club ripartiranno dai loro giocatori più importanti, le”piccole” venderanno i propri gioielli, e investiranno su nuovi giovani, le Big proveranno a rilanciarsi, e quasi sicuramente, quello di quest’estate sarà un mercato importante, con tanti investimenti da parte dei club più blasonati, nessuno più ha voglia di perdere o fare brutte figure e tutte cercheranno di allestire al meglio la propria squadra per la prossima stagione.

Il mercato sta già entrando nel vivo, ci sono già ufficialità importanti, come quella di Dybala alla Juve che oggi sosterrà le visite mediche, andiamo a vedere le trattative di mercato più importanti che hanno caratterizzato l’ultima settimana.

Con Benitez inizia il toto-allenatori

Il valzer delle panchine, sembra esser già iniziato. Ieri Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria ha dichiarato che quasi sicuramente, il nuovo allenatore del Napoli per la prossima stagione, sarà Sinisa Mihajlovic. Il serbo andrà a sostituire Rafa Benitez, che come secondo le parole dell’agente FIFA, Ernesto Bronzetti al 99% sarà il prossimo allenatore del Real Madrid. Alla Sampdoria per il dopo Mihajlovic piace l’attuale allenatore dell’Empoli Sarri, l’allenatore rivelazione della stagione, che ha regalato alla sua squadra oltre che un bel gioco, una tranquilla salvezza. L’altro nome caldo per il dopo Mihajlovic, è quello di Walter Zenga che piace molto al direttore sportivo dei blucerchiati Osti, che ha già avuto nelle ultime settimane contatti con lui. Il Milan invece continua a corteggiare Carlo Ancelotti, che ha chiuso la sua esperienza con il Real Madrid negli scorsi giorni, l’Amministratore delegato, Galliani, sta cercando in tutti modi di riportare Carletto a Milano, sponda rossonera naturalmente, ma con tutta probabilità quest’ultimo come già annunciato, si fermerà per un anno per dedicarsi alla sua famiglia e ad alcuni problemi di salute.

La Juventus non si ferma più. Dopo l’acquisto del gioiellino Paulo Dybala, i bianconeri stanno per ufficializzare anche l’arrivo di Sami Khedira. Secondo calciomercato.com infatti il tedesco ha sostenuto parte delle visite mediche ad inizio settimana, che hanno avuto esito positivo. Il giocatore in scadenza di contratto con il Real Madrid arriverà a parametro zero e a meno di clamorosi colpi di scena dalla prossima stagione vestirà la maglia della Vecchia Signora.

La Fiorentina seconda Firenzeviola.it ha messo gli occhi su due gioielli del River Plate. Il primo è Matias Kranevitter, centrocampista difensivo classe ’93, già accostato a molte squadre italiane in passato. L’altro nome che interessa ai dirigenti gigliati è quello di Leonel Vangioni, esterno sinistro classe ’87 con passaporto comunitario, che era stato accostato al Milan nell’ultima finestra di mercato a Gennaio. I viola continueranno a monitorare la situazione e le prestazioni dei due giocatori prima di presentare eventuali offerte.

Per la prossima stagione con tutta probabilità l’estremo difensore dell’inter non sarà più Samir Handanovic. Lo sloveno con contratto in scadenza nel 2016 non rinnoverà quasi certamente e sarà ceduto in estate per evitare che possa lasciare il club nerazzurro a parametro zero. Sulle sue tracce, oltre alla Roma, che è da tempo sul giocatore sembra esserci anche il Valencia. Secondo calciomercato.com gli spagnoli infatti avrebbero messo gli occhi sull’estremo difensore nerazzurro, soprattutto dopo l’infortunio di Diego Alves che resterà parecchio lontano dai campi di gioco. Samir vuole la Champions League, se disputerà quest’ultima con la maglia del Valencia o della Roma, lo scopriremo solo quest’estate, sembra ormai certo solo il suo addio ai nerazzurri. Per il dopo-Handanovic, i nomi sul taccuino dei dirigenti nerazzurri sono tanti, da Perin, la quale valutazione sembra troppo alta però, a Sergio Romero, che quest’anno ha trovato poco spazio con la Sampdoria, ma il sogno di Mancini sarebbe Asmir Begovic, portiere bosniaco in forza allo Stoke City.

Andrè Ayew la prossima stagione non vestirà sicuramente la maglia del Mrasiglia. Il giocatore infatti non ha rinnovato il proprio contratto in scadenza a Giugno ed è corteggiato da mezza Europa. Chi la spunterà tra le pretendenti non si può ancora dirlo, si sa che però anche la Roma è molto vicina al giocatore con il quale è in contatto da qualche mese a questa parte, l’offerta è quello di un contratto da tre milioni di euro stagione, che non sembra dispiacere affatto al giocatore, che sarebbe pronto per una nuova esperienza in Italia.

Fonte immagine in evidenza: google.it

Fonti news: calciomercato.com / calciomercato.it / tuttomercatoweb.com / firenzeviola.it

Marco Chiariello

NESSUN COMMENTO