Link Giurisprudenza, raccolte 1100 firme per migliorare il dipartimento della Federico II

0
31
Link giurisprudenza

LINK GIURISPRUDENZA: RACCOLTE 1100 FIRME PER MIGLIORARE IL DIPARTIMENTO

Si è conclusa la campagna di “Link Giurisprudenza – Federico II”, durata poco più di un mese, per il miglioramento della qualità della didattica, e dei tempi e spazi di studio del corso di laurea del dipartimento federiciano.

1100 sono state le firme raccolte attraverso una petizione che ha visto il coinvolgimento e la partecipazione entusiasta degli studenti, che finalmente hanno potuto esprimere un loro parere, sposando una proposta che riguarda direttamente questioni e problematiche che vivono quotidianamente sulla loro pelle.

Tra le richieste, fatte da Link, c’è l’aggiunta dell’appello di settembre aperto a tutti gli iscritti, l’eliminazione del cosiddetto “salto dell’appello”, la pubblicazione del calendario d’esami ad inizio anno accademico, maggiori spazi destinati allo studio, e introduzione di strumenti di didattica alternativa, come le “cliniche legali” capaci di dare maggiore praticità al corso di studio.

“È davvero un fatto positivo– affermano dal sindacato studentesco –  la mobilitazione di tutti questi studenti, all’interno di un dipartimento dove mai prima d’ora si era fatta una riflessione sulla qualità della didattica e l’organizzazione, anche strutturale, del dipartimento. Le problematiche, affrontate dalla petizione, sono per lo più effetto delle politiche che, negli ultimi anni, hanno interessato l’Università pubblica in Italia, definanziandola e subordinandola a logiche di mercato. Questo si va a ripercuotere inevitabilmente sulla vita degli studenti, attraverso dei meccanismi di allontanamento dai luoghi del sapere, che, ponendo al centro la “meritocrazia”, demonizzano chi non è in regola con il proprio piano di studio. Da qui la logica del salto dell’appello, e della restrizione presente per alcune date d’esame, che, accompagnati a corsi non sempre rispondenti alle esigenze reali di chi li frequenta, rallentano il percorso di studio degli studenti.”

Le richieste, con allegate le firme, sono state consegnate al direttore del dipartimento, prof. Lucio de Giovanni, che si è detto disponibile a cercare insieme una definizione risolutiva alle questioni che sono state poste, dandoci appuntamento per metà giugno.

Link Giurisprudenza Federico II

Redazione

NESSUN COMMENTO