Medievali serate musicali al Castel Sant’Elmo

0
52
San Gennaro

Il Castel San’t Elmo venne costruito a metà del ‘300 , per volontà di Roberto il Saggio, sulla collina di Sant’ Erasmo, da cui prese il nome trasformatosi poi in Sant’Eramo, Ermo e infine l’attuale Elmo. Solo nel ‘500 però furono apportate le modifiche, su commissione di don Pedro de Toledo, che ne conferirono l’aspetto attuale: una pianta stellare con sei punte. Il magnifico edificio medievale è il primo castello per estensione della città, ricavato in parte dalla roccia viva del tufo giallo napoletano. Imponente costruzione che dall’ altura di San Martino controlla tutta la città; per questo motivo è stato da sempre molto ambito dai popoli regnanti: francesi, spagnoli, austriaci e così via. Oggi il castello è sede di mostre, fiere e manifestazioni; qui infatti sono in scena alcuni degli spettacoli dell’evento “Napoli Teatro Festival” , e a seguire i quali, già dal 5 giugno e fino al 26 dello stesso mese, è e sarà possibile trascorrere suggestive serate allietate da  performance musicali.

Con ingresso gratuito dalle 23.00 in poi,  chiunque potrà accedere all’edificio  medievale e, tramite la lunga rampa  panoramica, arrivare in cima, sulla  terrazza,  dove ad attendere ci sarà una  magica ambientazione: sulle note jazz e  swig di interessanti gruppi musicali  della scena partenopea, sarà possibile  ammirare la vista dell’intero golfo  illuminato dalle luci della città e della  luna; il tutto gustando un buon  bicchiere di vino del ristorante  Scaturchio, che ha sede sul castello. Una  dimensione quasi poetica, che  trasporterà coloro che vi entreranno in  una situazione lontana dal caos  cittadino, al di fuori della frenetica quotidianità e da ogni confine temporale.

musicali
Vista dalla terrazza del Castel Sant’Elmo

Ancora otto sono le date delle serate musicali ambientate sulla terrazza medievale e cinque i gruppi musicali che allieteranno gli ospiti con i propri strumenti:

-Domenica 14 giugno ore 23:00 Uanema Orchestra

-Lunedì 15 giugno ore 23:00 PS3 – Pietro Santangelo Trio

-Mercoledì 17 giugno ore 23:00 Swingin’ Guru

-Giovedì 18 giugno ore 23:00 Uanema Orchestra

-Lunedì 22 giugno ore 23:00 Uanema Orchestra

-Martedì 23 giugno ore 23:00 Montmatre Quartet

-Mercoledì 24 giugno ore 23:00 Uanema Orchestra

-Venerdì 26 giugno ore 23:00 Speakeasy .

Questa è una delle tante iniziative estive partenopee mirate alla rivalutazione dei luoghi storici e simbolo di Napoli: l’obiettivo è unire ricchezze architettoniche e culturali della città, permettendo a napoletani, e non, di viverne e goderne.

Lucia Ciruzzi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNapoli Teatro Festival
Articolo successivoCaso Davide Bifolco, a Luglio la sentenza
Lucia Ciruzzi, classe '94. Convinzione cardine della mia vita è che alla base di ogni cosa debba esserci la curiosità, motore di tutto che spinge l'individuo in territori inesplorati e in cui mai si sarebbe immaginato di entrare. Proprio addentrandomi in questi territori nuovi ho scoperto la passione per la giocoleria e il mondo degli artisti di strada; da qui è nato l'hobby delle bolas, con cui ogni giorno mi esercito nel disperato tentativo di imparare qualcosa. La mia ambizione più grande è quella di diventare una giornalista; in particolar modo sogno di girare il mondo, zaino in spalla e all'avventura, e di scrivere di luoghi, culture e popoli. Da questo desiderio, naturalmente, la mia collaborazione al periodico Libero Pensiero, per il quale scrivo nelle sezioni "Napoli e aree locali" e "Cultura".

NESSUN COMMENTO