Campania, 14 bandiere per acque da bollino blu

0
65
bollino blu

La regina di questa estate è ancora una volta la Liguria che si aggiudica il primo posto nella classifica dei mari migliori della penisola.

Importante e soddisfacente traguardo è quello del mare campano che si aggiudica il quarto posto. Ci sono ben quattordici comuni nel nostro territorio che posso fregiarsi delle Bandiere blu 2015, il titolo della FEE (Foundation for environmental education) che riconosce e premia i lidi con mare e spiaggia più puliti.

Quest’anno abbiamo una nuova ed importante new entry: la località di Capaccio in provincia di Salerno, nel cuore della Piana del Sele, terra non solo conosciuta come luogo di vacanza ma anche per la sua ottima produzione di latticini, in particolare l’apprezzatissima mozzarella di bufala prodotta in zona.

Il criterio di assegnazione da parte della Foundation for enviromental education è “l’assoluta validità delle acque di balneazione” e quindi sono prese in considerazione fattori come: l’ efficienza della depurazione, la raccolta differenziata nelle aree pedonali limotrofe, la presenza di piste ciclabili, spazi verdi e di servizi sulle spiagge utili ai balneari.

Nel 2012 erano tredici i comuni campani con bandiera blu.

Ma nel 2013 con la novità bollino blu è stata attuata l’ operazione Mare sicuro  sulle coste della Campania. In quell’anno è stata attuata una vera e propria  campagna di prevenzione e controllo a cura della Direzione Marittima della Campania guidata da Antonio Basile

La maggior parte degli incidenti avviene entro 500 metri dalle nostre coste, fascia entro la quale circolano i cosiddetti “natanti indisciplinati” che rendono difficile la vita del bagnante e intensa l’attività di controllo delle Capitanerie. Gli uomini del Corpo hanno iniziato a  vigilare su: circolazione delle moto d’acqua, violazione da parte dei diportisti delle aree marine protette o delle zone riservate alla sola balneazione, verifica dei protocolli di sicurezza a bordo, infine monitoraggio delle amministrazioni balneari, ovvero dal posizionamento dei cartelli fino alla garanzia della spiaggia libera.

Fino ad arrivare ad oggi con un risultato eccellente: circa l’81%  dei 429 km di costa balneabile risulta essere eccellente, rispetto al 76%  della passata stagione balneare.

Ecco, dunque, tutte le Bandiere Blu 2015:

Bandiera Blu 2015 a Napoli: 
– Anacapri (Punta Faro, Gradola)
– Massa Lubrense

Bandiera Blu 2015 a Salerno: 
– Ascea
– Capaccio
– Vibonati
– Centola-Palinuro
– Casal Velino
– Agropoli (Trentova, S.Marco)
– Montecorice (Agnone, Capitello, San Nicola a Mare)
– Sapri (Lido di Sapri San Giorgio)
– Pisciotta, Pollica (Acciaroli e Pioppi)
– Castellabate
– Positano

 

Lisa Zaffinelli

NESSUN COMMENTO