Villaggio turistico su lungomare di Napoli

0
25
lungomare

Napoli – Dal primo giorno di Luglio a ferragosto prenderà vita a Napoli il progetto “Villaggio turistico sul lungomare”, voluto dal sindaco De Magistris.

Vele sospese a telai d’acciaio, con membrane di colore chiaro in teflon o in microforato, daranno vita a una galleria tra il mare e la Villa comunale. Bar e aree commerciali saranno ricavati da container navali in disuso. Uno spettacolo teatrale sarà realizzato su una barca e un talent show si concretizzerà all’aperto, tra le scuole di danza napoletane.

Sarà questo il  villaggio turistico sul lungomare che si articolerà da piazza della Repubblica a piazza Vittoria e avrà la Rotonda Diaz come punto focale di concerti, spettacoli di danza, cinema, teatro ed eventi.

Vi presentiamo, dunque, il progetto presentato dalla “Pj events”, un’azienda napoletana leader nel settore delle comunicazioni e dell’organizzazione di eventi, scelta tra le 5 che hanno risposto alla manifestazione di interesse pubblicata il 7 aprile da Palazzo San Giacomo.

L’accesso alla rotonda sarà accompagnato da due lotti occupati da stands e aree verdi. Si tratterebbe di container navali dismessi e riadattati, dalle pareti in vetro, che avranno lo scopo di ricevere e supportare attività promozionali e ricettive.

Oltre agli sponsor, “alcuni moduli – si legge nelle carte del progetto – saranno destinati agli esercenti del quartiere Chiaia, al fine di coinvolgere il tessuto commerciale locale, decongestionando il quartiere stesso”.

Gli stands saranno guarniti da aiuole temporanee con essenze eco compatibili e il palco sarà pensato per ospitare spettacoli di danza, musica e cineteatro. Alle spalle dell’area eventi, quindi ai lati della Diaz, si collocheranno gli stands per l’office, l’organizzazione e la logistica. Ma saranno le vele il tema ispiratore del villaggio. Un richiamo alle regate per la Coppa America che si sono svolte nel golfo qualche anno fa.

Mostre temporanee saranno ospitate nella galleria, non fosse altro perché le “vele – si legge ancora nel progetto – sono spazi idonei alla proiezione di spot e immagini inerenti alla vita del villaggio e ai momenti più significativi del giorno precedente”.

Si darà anche spazio all’area sportiva tra la Villa e piazza Vittoria: campetti per sport vari tra cui anche il beach volley e il pilates con delle “piccole tribune adatte a permettere ai visitatori di seguire gli eventi”.

Tutti gli allestimenti – precisano da Palazzo San Giacomo – saranno a carico dell’azienda vincitrice, che pagherà anche delle spese per le occupazioni del suolo e per tutti gli altri servizi. Un villaggio a costo zero per il Comune.”

Abbiamo contattato svariati artisti – fanno sapere dalla “Pj events – e di sicuro saranno previsti esibizioni circensi e di teatro napoletano. E poi, vernissage, rappresentazioni legate al cinema, un premio letterario, laboratori didattici per bambini, dj set e sfilate di moda”.

E per l’apertura del villaggio c’è l’ipotesi suggestiva di un concerto dal mare su una piattaforma galleggiante di fronte alla rotonda Diaz.

C’è solo da aspettare il primo luglio prossimo!

Anna Lisa Lo Sapio

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli immigrati pagano la pensione anche ai razzisti
Articolo successivoEssere napoletano è meraviglioso
Nata in provincia di Napoli, 11/06/1983. E' Laureata in Scienze Politiche. Inizialmente, ha lavorato nell'area commerciale di alcune aziende ma ha presto capito che la sua strada non poteva avere a che fare solo con l'aspetto economico della vita. Amante della storia e appassionata dei segreti di Stato, ha realizzato studi e ricerche sulla società italiana durante gli anni di piombo e sui motivi che spingono l'uomo a commettere stragi e ribellioni contro altri uomini. Di se stessa dice : "Meglio vivere una verità difficile che una bugia comoda". Vive a Edimburgo. Per scriverle: losapio.annalisa@libero.it

NESSUN COMMENTO