Appello ai sindaci della terra dei fuochi

0
81

Appello ai sindaci della terra dei fuochi

da Gabriele Aiello

Invito i sindaci elencati sotto a leggere e a prendere in considerazione il seguente appello.

Raffaele Lettieri (sind. Acerra)

Domenico Tuccillo (sind. Afragola)

Giuseppe Sagliocco (sind. Aversa)

Simone Monopoli (sind. Caivano)

Giuseppe Salatiello (sind. Calvizzano)

Massimo Pelliccia (sind. Casalnuovo)

Andrea Manzi (sind. Casamarciano)

Antimo Silvestre (sind. Casandrino)

Vincenzo Carfora (sind. Casoria)

Clemente Sorrentino (sind. Castello Di Cisterna)

Vincenzo Fiengo (sind. Cercola)

Antonio Barra (sind. Crispano)

Marianna Dell’Aprovitola (sind. Carinaro)

Renato Natale (sind. Casal Di Principe)

Nazzaro Pagano (sind. Casaluce)

Marcello De Rosa (sind. Casapesenna)

Dimitri Russo (sind. Castel Volturno)

Enzo Guida (sind. Cesa)

Josi Gerardo Della Ragione (sind. Bacoli)

Marco Antonio Del Prete (sind. Frattamaggiore)

Vincenzo Caso (sind. Frattaminore)

Gabriele Piatto (sind. Frignano)

Antonio Poziello (sind. Giugliano)

Andrea Moretti (sind. Gricignano)

Nicola Esposito (sind. Lusciano)

Rosa De Lucia (sind. Maddaloni)

Antonio De Angelis (sind. Marcianise)

Giovanni Schiappa (sind. Mondragone)

Angelo Liccardo (sind. Marano Di Napoli)

Antonio Carpino (sind. Marigliano)

Felice Di Maiolo (sind. Mariglianella)

Venanzio Carpentieri (sind. Melito Di Napoli)

Luigi Sarnataro (sind. Mugnano di Napoli)

Luigi De Magistris (sind. Napoli)

Geremia Biancardi (sind. Nola)

Giuseppe Mozzillo (sind. Orta Di Atella)

Vincenzo Carbone (sind. Palma Campania)

Raffaele Russo (sind. Pomigliano D’Arco)

Raffaele Vitale (sind. Parete)

Ludovico De Luca (sind. Qualiano)

Rosa Capuozzo (sind. Quarto)

Raffaele De Simone (sind. Roccarainola)

Vincenzo Catapano (sind. San Giuseppe Vesuviano)

Francesco Piemonte (sind. Sant’Antimo)

Carmine Sommese (sind. Saviano)

Edoardo Serpico (sind. Scisciano)

Pasquale Piccolo (sind. Somma Vesuviana)

Aristide Rendina (sind. Striano)

Vincenzo Caterino (sind. San Cipriano)

Pasquale Carbone [Alfonso Santagata] (sind. San Marcellino)

Aldo Zullo (sind. Sant’Arpino)

Antonio Tinto (sind. Succivo)

Auricchio Domenico (sind. Terzigno)

Dario Di Matteo (sind. Teverola)

Michele Griffo (sind. Trentola Ducenta)

Francesco Gaudieri (sind. Villaricca)

Nicola Tamburrino (sind. Villa Literno)

OGGETTO: Terra dei fuochi, è ora di fermarla

Salve a tutti i sindaci che ho elencato sopra e che stanno leggendo queste righe. Ci tengo a ringraziare chi lo sta facendo con attenzione e devozione. Mi presento, sono Gabriele Aiello, un ragazzo di 15 anni che ha perso il padre meno di un anno fa per tumore, vivo a Casalnuovo Di Napoli o almeno sopravivo. A settembre, creai il movimento degli studenti contro il biocidio ”C’AT ACCIS A SALUT!”, insieme all’Unione Degli Studenti e al Coordinamento Comitati Fuochi. Ci siamo mobilitati due volte, prima a Pomigliano D’Arco, poi a Casalnuovo di Napoli. Sono stato denunciato per diffamazione nei sensi di un impianto a biomasse Casalnuovese e minacciato da un Senatore. Dopo questa breve introduzione, vi spiego perchè state leggendo queste righe. E’ ora di mettere una bella pietra sopra a questo disastro ambientale, perchè questa è una pioggia che può colpire tutti, nessuno escluso. Come fare? Innanzitutto creare osservatori ambientali in ogni comune, com’è stato fatto ad Acerra e come si sta facendo, grazie a noi, a Casalnuovo. Iniziare a bonificare non solo i terreni inquinati ma anche la cittadinanza, con incontri, tavoli ambientali ecc. Contrastare il fenomeno dei riufiuti con tutti i mezzi possibili, pattuglie dei vigili urbani in zone a rischio, video-sorveglianza in luoghi di scarico illegale. Eliminando dai centri abitati qualsiasi impianto che può danneggiare la salute dei cittadini. Sono soluzioni FACILI, basta solo la volontà e il rispetto della vita dei cittadini di ogni paese della ”terra dei fuochi”. Siamo veramente in ginocchio, continuano a morire bambini, giovani, madri, padri, una vera e propria strage.

Contrastiamo il fenomeno del biocidio, dando uno schiaffo all’ecomafia. Aspetto risposte da ognuno di voi, il popolo ha bisogno di risposte e di soluzioni immediate!

oste e di soluzioni immediate!

Per amore della mia terra,

Gabriele Aiello

 

 

NESSUN COMMENTO