La grazia poetica della danza e il fascino senza tempo di una città che nella sventura ha ritrovato il dono dell’eternità, saranno per una notte amanti perfetti ed incantevoli compagni: il prossimo 25 luglio il ballerino Roberto Bolle, con i suoi “friends”  si esibirà, infatti, nell’antico Teatro Grande degli Scavi di Pompei, dando vita ad un suggestivo connubio tra il senso imponente della Storia e la magica leggiadria del movimento del corpo.

Lo spettacolo a Pompei, una delle tappe di “Viaggio nella bellezza”, tour che vedrà l’etoile impegnato perfino negli Stati Uniti, sta particolarmente a cuore allo straordinario Roberto Bolle, considerato ormai, l’ambasciatore dell’arte italiana nel mondo, consapevole dell’inestimabile valore del patrimonio lasciatoci e della potenziale prosperità che ne potrebbe derivare, se solo ci fosse un maggior senso di appartenenza e di riguardo da parte degli stessi possidenti.

“Pompei è il simbolo dell’immenso valore del nostro patrimonio artistico e culturale e insieme della sua fragilità. Del suo essere effimero, ma anche della sua incredibile forza e capacità di rinascere dopo ogni offesa. […] sento forte la responsabilità e il dovere di impegnarmi perché non ci si scordi mai di chi siamo, di quella straordinaria identità che abbiamo in dono, dell’enorme risorsa di cui disponiamo e che potrebbe trasformarsi in ricchezza se solo imparassimo a prendercene realmente cura”

Sono difatti, queste le parole del ballerino che nel corso della sua carriera, ha sempre fatto sì che oltre alla passione per la danza, trasparisse dai suoi impeccabili movimenti l’amore per la propria Terra, onorandola e salvaguardandola con la convinzione di chi lo fa per una necessità spontanea e incondizionata.

Roberto Bolle "Viaggio nella Bellezza"

Il progetto del tour nasce proprio con l’intenzione di omaggiare le meraviglie italiane, proseguendo l’idea di fondo del libro fotografico pubblicato lo scorso aprile e che reca lo stesso titolo degli spettacoli: in “Viaggio nella bellezza”, Roberto Bolle col suo corpo statuario, viaggia letteralmente, tra uno scatto e l’altro, nei luoghi simbolo dell’Italia, accompagnando lo splendore delle immagini con la profondità delle emozioni provate e suscitate.

La speciale serata, ambientata nell’affascinante Teatro di Pompei, sarà condivisa da Roberto Bolle con artisti appartenenti alle compagnie di balletto più in vista della scena internazionale, dalla Royal Ballet di Londra alla prestigiosa Compagnia della Scala. Il programma dello spettacolo, scelto personalmente dall’etoile, prevede una brillante commistione di classico e moderno che, partendo da “Don Chisciotte” ed “Excelsior”, giunge alla coreografia contemporanea di Dowson, Wheeldon e McGregor passando per quella novecentesca firmata Ashton, Balanchine, Neumeier.

Dunque, un vero viaggio nella danza e, insieme, nel cuore della storia, alla scoperta della preziosa eredità affidataci dai nostri antenati, alla ricerca della consapevolezza delle nostre magnifiche radici.

Roberto Bolle Official

Anna Gilda Scafaro

CONDIVIDI
Laureata in Lettere Moderne e specializzanda in Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, sogno da sempre di tramutare la mia passione per la Letteratura in un mestiere. Mi emozionano la poesia, gli affreschi e le tinte rosate del tramonto. La scrittura è il mio rifugio, il mezzo con il quale esprimo liberamente la mia essenza e la visione che ho del mondo. Attualmente coordino la sezione Cultura di Libero Pensiero News.