Crisi Grecia, lieve miglioramento nelle Borse di tutto il mondo

0
78
Grecia, le Borse in lieve recupero
Grecia, le Borse in lieve recupero

Dopo la pessima giornata di ieri dove l’indice Stoxx 600, che contiene i principali titoli quotati nel Vecchio continente, ha ceduto il 2,69% (oltre 287 miliardi di euro bruciati in una sola seduta), le Borse di tutto il mondo sembrano essere in recupero e ciò è dovuto a quanto emerso sui quotidiani di tutto il mondo: Tsipras starebbe riconsiderando le condizione imposte dalla UE e questo è bastato per rendere i mercati mobili leggermente più sicuri.

Buone notizia anche per la borsa italiana, infatti, a Milano il Ftse Mib sale dello 0,8%.
A seguire Madrid (+0,78%), Parigi (+0,04%) e Francoforte (+0,05%). Tra i mercati principali l’unico in negativo resta Londra (-0,33%). A Piazza Affari corrono bancari con Bper (+3,03%), Bpm (+2,86%), Ubi (+2,74%), Unicredit (+2,5%).

Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco oscilla intorno ai 160 punti base (159) dopo l’asta del Tesoro. Il tasso sul decennale è al 2,37%.

Piccolo rimbalzo anche per le borse asiatiche, ad esempio, quella giapponese, dopo il tonfo di ieri, ha fatto segnare un +0,63%. L’indice Nikkei recupera 125,78 punti, a quota 20.235,73 e sui massimi intraday. Tokyo ha guadagnato lo 0,63%, Hong Kong l’1,43% e Sidney lo 0,67 per cento.
Brutte notizie anche per la moneta unica europea che è scambiata a 1,1187 sul dollaro (-0,4%).
Il tutto sembra essere stato favorito dai lievi cavi registrati a New York, nettamente inferiori alle attese.

Le forti oscillazioni dovrebbero durare fino al referendum indetto dal governo greco e previsto per domenica 5 luglio. Alla luce di questi dati, bisogna considerare anche il peso della parole pronunciate dal primo ministro ellenico che, in diretta tv, ha chiesto al popolo greco: “di rispondere a questo ultimatum ricattatorio che ci propone di accettare una severa e umiliante austerity senza fine e senza prospettiva di ripresa sociale ed economica, in modo sovrano e con fierezza, come insegna la storia dei greci. All’autoritarismo e al dispotismo dell’austerity persecutoria rispondiamo con democrazia, sangue freddo e determinazione.”

Fonte: ansa.it

Fabio Palmiero

NESSUN COMMENTO