Cuba elimina trasmissione madre-figlio dell’Hiv

0
123
Cuba, primo Paese a eliminare trasmissione madre-figlio Hiv

Cuba ha raggiunto un grande traguardo per quanto riguarda la sanità pubblica. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha ufficialmente dichiarato Cuba il primo paese al mondo ad aver eliminato la trasmissione madre-figlio dell’Hiv e della sifilide. 

“Eliminare la trasmissione di un virus è uno dei più grandi traguardi di salute pubblica che si possano ottenere”, ha affermato Margaret Chan, direttore generale dell’Oms, che poi ha aggiunto: “Questa è una grande vittoria nella nostra lotta contro l’Hiv e un passo importante verso una generazione Aids-free”.

Per “eliminazione della trasmissione” s’intende la riduzione dei casi d’infezione di trasmissione materno-infantile a un numero così piccolo da non costituire più un’emergenza sanitaria. Infatti, stando ai dati enunciati dall’Oms, ogni anno nel mondo, 1.4 milioni di donne sieropositive hanno un bambino e, senza il trattamento, il rischio di un un’eventuale trasmissione del virus durante la gravidanza, il parto o l’allattamento è compreso tra il 15-45%. Con i farmaci calerà all’1%. 

Nel 2013 ben 240mila sono stati i bambini nati sieropositivi, circa la metà dei 400mila del 2009. Ciononostante si è ancora lontani dall’obiettivo di 40mila prefissato per il 2015.

Dunque, dopo il primato raggiunto per l’ebola, quando Cuba inviò il più alto numero di medici, infermieri e specialisti (per un totale che superò le 450 unità), ritorna in prima pagina per quanto riguarda l’eccellenza sanitaria, ben vista anche dagli USA, dato che in migliaia di giovani statunitensi studiano nella celebre Elam, scuola di medicina latino-americana. Per ottenere la certificazione definitiva da parte dell’Oms, il governo cubano dovrà dimostrare di aver raggiunto determinati requisiti e parametri, come ad esempio quello di registrare un numero inferiore ai 50 bambini nati con il virus dell’Hiv su ogni 100mila nascite annue.

Anche l’ONU si è congratulata con lo Stato caraibico  e Michel Sibidé, direttore esecutivo di Unaids, programma di lotta a Hiv e Aids delle Nazioni Unite, ha dichiarato: “Ci aspettiamo che Cuba diventerà a breve la prima di molte nazioni ad aver eliminato la malattia tra i bambini. Ciò dimostra che eliminare il contagio dell’Aids è un obiettivo possibile”.

Andrea Palumbo

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteI diktat di Casaleggio sul caso Loquenzi
Articolo successivoIndustria dolciaria sversa nel Sarno
Andrea Palumbo nasce a Piedimonte Matese (CE). Laureato in Scienze Politiche all’Università Federico II di Napoli con una tesi in Scienza politica sull'evoluzione del Front National in Francia. Attualmente laureando magistrale in Comunicazione pubblica e politica presso l'Università di Torino. A parte lo scrivere, ama la fotografia e il cibo in compagnia.

NESSUN COMMENTO