NAPOLI – Nella giornata di ieri, il neo governatore, Vincenzo De Luca ha finalmente varato la nuova giunta regionale.
Non sono mancate sorprese. In particolar modo sta facendo molto discutere la scelta dell’ex sindaco di Salerno di tenere per sè le deleghe considerate da molti ‘pesanti’: sanità (commissariata), trasporti e agricoltura.
Lucia Fortini, invece è una delle sei donne nominate da De Luca. Sarà assessore alla scuola e alle politiche sociali.

A leggere le nomine manca certamente la delega all’università.
Lorenzo Fattori, coordinatore dell’UDU NAPOLI pertanto attacca: ”Dov’è l’assessorato all’università?
Leggiamo dell’ assessorato alla scuola, ma non all’università, e non è neanche chiaro se ad esso sia associata la delega al diritto allo studio: per prassi è così, ma non riscontriamo dichiarazioni in merito.
Fattori ricorda anche la battaglia che ha visto protagonista l’associazione UDU sui fondi spariti per le borse di studio:”Siamo molto delusi, vista la battaglia che negli ultimi due anni questa associazione, spesso da sola, ha portato avanti contro l’operato a dir poco criminale della giunta Caldoro; mi riferisco principalmente alla sparizione di 17 milioni di euro dal fondo per le borse di studio, ripristinati solo in seguito ad una nostra denuncia alla Corte dei Conti; e anche al tentativo della Prof.ssa Miraglia di unificare le ADISU, le aziende per il diritto allo studio, della Campania in un unico mega-ente, in barba a qualsivoglia controllo democratico da parte degli studenti. E’ questa un’operazione che, fallita per via legislativa perché bloccata in Consiglio Regionale, è stata portata avanti in modo strisciante nominando a capo delle tre ADISU napoletane un unico dirigente.
Non solo, devo riportare che l’attuale Presidente De Luca ha riconosciuto (peraltro senza alcuna nostra sollecitazione), nella carta d’intenti pubblicata in appoggio alla sua candidatura alle primarie, l’importanza di questa nostra battaglia, dunque dopo questi 5 anni di malgoverno speravamo che il mondo universitario e studentesco avrebbe ricevuto maggior considerazione”.

Sulle mosse future di De Luca aggiunge:”Siamo in attesa di conoscere quali provvedimenti la nuova giunta vorrà mettere in campo, ma è necessario ribadire che nessun ragionamento di sviluppo universitario e culturale nel nostro territorio è fattibile nelle attuali condizioni di mancanza di risorse per il diritto allo studio: se il nuovo governo ragionale non garantirà perlomeno il 100% delle borse di studio, sarà difficile vedere un miglioramento rispetto agli anni passati”.
Insomma la ‘valanga rosa’ fa già discutere ..

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’arte costruente di Totò: la melodia dell’eternità
Articolo successivoMario Monicelli: cento anni di cinema a Napoli
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO