Adinolfi: “Film pagato con i soldi dei Salernitani”

0
106
film

Salerno è stata il set cinematografico, nello scorso Gennaio, del film “Babbo Natale non viene da Nord”, cinepanettone che raccoglie nel suo cast Mariagrazia Cucinotta e Maurizio Casagrande. La scelta del set sembrava essere dettata dalla bellezza della città, i Salernitani credevano di accogliere un cast che aveva preferito la loro città a grandi metropoli per bellezza e qualità dell’amministrazione. Recentemente, però, sembrerebbero emersi dei dettagli di non poco conto secondo i quali l’amministrazione comunale avrebbe pagato 100.000 euro agli attori per convincerli a girare la pellicola nella città dell’allora sindaco De Luca.

La somma è stata stanziata direttamente dalla Giunta guidata dal sindaco Enzo Napoli approvata con una delibera precisa lo scorso 3 Luglio. Immediata l’ira del centrodestra che rivela: “In risposta ad una interrogazione – ha spiegato il consigliere comunale Roberto Celano – ci avevano raccontato che nulla era stato deliberato e che all’epoca della istanza (marzo 2015), la notizia non rispondeva al vero. Come sempre la verità poi viene a galla ed emerge dal mare di menzogne che siamo abituati a subire. 100 mila euro di pubblico denaro sono serviti all’ex sindaco per promuovere la sua immagine, in compagnia di Cucinotta e Casagrande, che, a quanto pare, hanno scelto Salerno per girare il film, avendo riscontrato un’allegra disponibilità e grande generosità amministrativa’’. Probabilmente un meccanismo congegnato ad hoc dall’ex sindaco per pubblicizzare le luci natalizie che vengono installate ogni anno a Salerno e che tanto piacciono ai turisti e per riscuotere maggiori consensi in vista delle elezioni regionali.

Babbo natale viene da Salerno, sarebbe dovuto essere questo il nome del film – conclude Raffaele Adinolfi, consigliere comunale di Forza Italia – Tutti quelli a cui l’amministrazione ha fatto credere che Casagrande e Cucinotta avevano scelto Salerno perchè era bella, perchè c’erano le luci si ricredano. Salerno è stata scelta perchè qualcuno si era impegnato a pagare con i soldi pubblici dei salernitani.

fonti:ottopagine.it, salernotoday.it

fonti immagine in evidenza: google.com

Vincenzo Marotta

CONDIVIDI
Articolo precedenteMoses Rock Fest – II Edizione
Articolo successivoPolitiche di respingimento e nuovi muri: è il turno dell’Ungheria
Nato a Salerno il 21/12/1995, diplomato al liceo classico Francesco De Sanctis di Salerno. Attualmente studia presso la facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell'Università degli studi di Salerno. Grande appassionato di calcio, italiano e internazionale.

NESSUN COMMENTO