Il TAR del Lazio riammette gli studenti. UDU NAPOLI:”Riconosciuto diritto agli studenti”

0
69
I candidati al test d'ammissione (Foto Omniroma)

NAPOLI – Il TAR del Lazio con sentenza immediata ha riammesso ieri anche il secondo gruppo dei ricorrenti contro i test d’ingresso per Medicina e Odontoiatria del 2014′.
Ora anche il secondo gruppo dei ricorsisti della Federico II sarà libero di immatricolarsi.

”La sentenza di oggi  – commenta Lorenzo Fattori, coordinatore UDU NAPOLI – conferma che il concorso svoltosi alla Federico II è stato irregolare, e riconosce definitivamente il diritto di questi studenti a frequentare gli studi che hanno sempre desiderato; a onor del vero, devo anche riconoscere che la Federico II, a differenza di altri atenei, ha avuto un comportamento corretto nei confronti di questi ragazzi sin dal momento della loro iniziale immatricolazione con riserva.

Sul futuro dei test Fattori aggiunge: ”Ora la palla passa al governo: dopo mesi di annunci, dal “sistema francese” (che comunque non ci ha mai completamente convinto) ai corsi gratuiti di preparazione ai test promessi dal sottosegretario Faraone, che sono comunque rimasti rari come animali mitologici, è necessario prendere atto che l’attuale sistema è insostenibile e bisogna andare verso un’apertura del sistema. La contrazione dei posti disponibili per il prossimo anno è l’ennesima beffa da parte di chi pensa agli studenti solo a parole, ma in realtà si preoccupa solo di tutelare interessi lobbistici che non hanno nulla di trasparente; noi continueremo a presidiare i nostri atenei per difendere i diritti degli studenti e richiedere trasparenza e legalità al sistema universitario”.

Intanto pochi giorni fa il Ministro dell’istruzione, Stefania Giannini ha firmato i decreti che definiscono le modalità di svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato.
Quest’anno diminuisce il numero dei quesiti ‘generalisti’ per fare spazio a un numero maggiore di domande specialistiche. I candidati potranno iscriversi alle prove dal 6 al 23/7. I test si terranno a settembre. I posti disponibili sono: 9.513 per Medicina, 792 per Odontoiatria, 717 per Veterinaria, 7.802 per Architettura.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteIntervista con Raffaella Kinney:”In Italia troppe chiacchiere. Ci vogliono più fatti”
Articolo successivoGaza un anno dopo i bombardamenti: disperazione e macerie
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO