Modigliani: l’arte al collo delle donne

0
36

Per celebrare il noto artista livornese Amedeo Clemente Modigliani e la mostra Les Femmes, presente dal 22 Maggio al 9 Agosto 2015 presso l’Agorà Morelli di Napoli, l’Istituto Amedeo Modigliani presenta la collezione inedita di foulard da donna realizzati in 200 esemplari dallo storico brand partenopeo E.Marinella Napoli.

“Una grande eccellenza della moda italiana come E. Marinella rende omaggio ad un grande nome dell’arte internazionale. L’inizio di una collaborazione che vuole portare nel mondo arte e moda italiana. Un incontro di talenti in onore sia di un artista che, nonostante il passare del tempo, è ancora contemporaneo, sia di un’azienda simbolo di quella artigianalità familiare che rappresenta con orgoglio il Made in Italy nel mondo”

afferma Luciano Renzi, Presidente dell’Istituto Amedeo Modigliani in vista delle celebrazioni per il centenario della morte dell’artista (1920-2010).

Una grande eccellenza della moda italiana rende omaggio ad un’icona dell’arte.

« La vita è un dono, dei pochi ai molti, di coloro che sanno e che hanno a coloro che non sanno e che non hanno. » A.M

11705301_874628272585744_1262921366622172075_n (1)

L’intento è in primis quello valorizzare ulteriormente l’amore per l’arte ai fini di sensibilizzare l’opinione pubblica alla conoscenza e alla contemplazione. Il tutto si associa all’amore dei maestri artigiani “consapevoli di dar vita a manufatti che esprimono la grande tradizione sartoriale napoletana.”

Perché il foulard?

Il foulard è simbolo di stile, eleganza e femminilità. Manifesta un incontro tra arte e moda per celebrare l’artista che ha fatto delle figure femminili l’epicentro della sua arte. Essi saranno disposti in edizione limitata in 200 modelli esclusivi in seta.

“Modigliani pittore delle donne”

Amedeo durante la sua vita conobbe molte donne ma solo quattro furono le più importanti ed influenzarono la sua arte: Beatrice, Simone, Lunja, Jeanne. L’arte di Modigliani è inconfondibile; nelle sue rappresentazioni egli unisce genialità, eleganza ed emozione in atmosfere rare, dolci e segretamente aggressive. L’artista livornese adorava dipingere le donne e non a caso questa rappresentazione è diventata una costante nei suoi dipinti al punto di ottenere un appellativo simile: Modigliani pittore delle donne. Egli era solito rappresentare nudi e ritratti con forme snelle, occhi penetranti quanto caotici affinché potessero essere lo specchio dell’anima, colli lunghissimi che diffondono in loro una sensualità profonda ed una severità pungente. I loro occhi, la forma del viso allungata, quasi irreale, le fanno apparire donne forti, decise e austere e allo stesso tempo delicate e fragili.

 

Sabrina Mautone

Fonti

Fonti ed Ulteriori informazioni: Mostra Modigliani

Curiosità: Le donne di Modì

NESSUN COMMENTO