Recensione LP: “Jurassic World”

0
47
jurassic world

Jurassic World, in proiezione nelle sale cinematografiche dall’11 Giugno, è il terzo sequel dell’indimenticabile saga di Jurassic Park.

Jurassic Park, diretto da Steven Spielberg, ha debuttato al cinema nel 1993. Quest’ultimo, considerato uno dei film con maggiore incasso nella storia del cinema, è stato il primo a fare uso della computer-generated imagery (immagini generate al computer). La particolare influenza dei dinosauri ha scaturito tre sequel: “Il mondo perduto – Jurassic Park” (del 1997 e diretto da Steven Spielberg), “Jurassic Park III” (del 2001 e diretto da Joe Johnston) e “Jurassic World” (del 2015 e diretto da Colin Trevorrow).

Jurassic World è il film che narra ciò che accade 22 anni dopo sull’isola di Isla Nublar. In quest’ultimo Simon Masrani, il nuovo proprietario del parco, con la guida del dott. Henry Wu, ha finalmente reso realtà il sogno di John Hammond aprendo e rendendo funzionante ed accogliente il parco divertimenti. L’ultima attrazione in procinto di essere proposta al pubblico è l’Indominus Rex, questo ibrido geneticamente modificato nato dalla fusione del DNA di tre tipi di dinosauri. Ma, come ovvio che sia, questo tipo di esperimento non va a buon fine: la creatura è fin troppo intelligente e perspicace per essere dominata dall’essere umano.

jurassic world

I continui rimandi a Jurassic Park – l’entrata del vecchio parco, l’uso degli animatronic (pupazzi meccanici usati per sequenze ravvicinate), il T-Rex attirato dal bengala etc. – hanno sicuramente fomentato, attraverso i ricordi, i fedeli spettatori del 1993. Ma tutto ciò non è bastato. La poca suspense ha reso il film quasi scontato come lo stesso trailer. Infatti, quest’utlimo svela più della metà della trama. Insomma, Jurassic World non può essere considerato un film ricco di originalità. E non dimentichiamo Claire, la responsabile delle operazioni sull’isola, cimentarsi in una caccia all’Indominus Rex con i tacchi a spillo.

Dunque, con Omar Sy e Vincent D’Onofrio si sarebbe potuto puntare davvero in alto sfruttando al meglio l’occasione del sequel. Colin Trevorrow ha riportato alla luce quel mondo ricco di creature preistoriche dimostrando che, ancora oggi, gli spettatori ne sono affascinati.

jurassic world

Gli effetti speciali sono stati resi al meglio insieme alla grafica 3D rendendo la creatura geneticamente modificata davvero intrigante.

Insomma, la cifra incassata in Italia (€13.098.457) è giustificata soprattutto dalla curiosità degli spettatori e dei fan che non hanno saputo resistere alla tentazione del parco divertimenti più famoso del mondo. Malgrado ciò, le delusioni sono state tante.

Ilaria Cozzolino

CONDIVIDI
Articolo precedenteGrumo Nevano, abbattuti quattro alberi ad alto fusto
Articolo successivoNucleare, in arrivo storico accordo con l’Iran. Israele: “Pace a rischio”
Ilaria Cozzolino nasce a Napoli il 24 novembre 1993. Dopo aver conseguito il diploma al Liceo Linguistico, continua il suo percorso di studi all'Accademia di Belle Arti di Napoli al corso di Fotografia-Cinema-Televisione. Dall'età di 21 anni espone come artista presso la galleria di arte contemporanea "A01" di Napoli e, in seguito, presso la Serrao Gallery di Parigi. Da marzo 2015 collabora come coordinatrice e redattrice per Libero Pensiero News.

NESSUN COMMENTO