Lancio di sassi contro bus notturno N5. Sansone (Usb):”Occorrono servizi di sicurezza e controllo sui veicoli”

0
48

NAPOLI –  Ennesimo atto vandalico ad danni di un bus.
Poco dopo la mezzanotte, verso le 00.40, in via Arcangelo Ghisleri a Scampia, un autobus della linea N5 è stato colpito da alcuni sassi ad opera di un gruppo di ragazzini, successivamente dileguatosi.

«Da anni assistiamo e prontamente denunciamo di questi episodi vandalici» – dice Marco Sansone, dell’Usb.
«Auspichiamo – prosegue – che i sessanta nuovi autobus che dovrebbero arrivare per la fine dell’anno siano già predisposti di servizi di controllo e sicurezza.
La nostra denuncia non è solo per il personale, ma soprattutto per la clientela».
Mancano quindi addetti alla sicurezza? «Esattamente. Le faccio l’esempio della zona flegrea, dove sono anni che denunciamo la zona del Rione Traiano come punto cruciale. Abbiamo provato a studiare anche percorsi alternativi, anche se tale scelta non dipenderebbe da noi sindacato, ne da noi autisti, proprio in maniera da agevolare sia le persone del territorio che abitano in determinate zone e non verrebbero quindi private del servizio pubblico, però facendo in modo anche di tutelare chi effettua il servizio e la popolazione stessa».
La presenza del ”solo” conducente a bordo del veicolo notturno è effettivamente rischioso … «Dal punto di vista strutturale abbiamo chiesto il ripristino del ”vecchio” bigliettaio, il quale non avrebbe solo il compito di controllare i biglietti, bensì anche di vigilare.
Soprattutto in questo periodo, spesso effettuiamo anche assistenzialismo verso le persone anziane o disagiate».
L’amministrazione cosa dice? «Nella denuncia che abbiamo presentato, abbiamo ottenuto più volte garanzie.
Tra le richieste, una cabina di protezione per il conducente, stile cumana per isolare l’autista da quello che accade internamente».
Sul sistema di bigliettazione a bordo? Ci spaventa ancora di più. Se oggi subiamo atti vandalici, un domani se qualcuno viene a sapere che abbiamo soldi a bordo, chissà cosa può succedere.

L’autista dell’N5, a seguito dell’aggressione ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni per trauma facciale da corpi estranei al viso e agli arti superiori, mentre la passeggera è stata colpita da alcune schegge di vetro al ginocchio destro.
Aperte le indagini della polizia.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteScozia, tra i paesi europei più tolleranti con omosessuali
Articolo successivoGiuseppe De Nittis e la sua pittura moderna
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO