Grand Hotel: torna la fiction su RaiUno

0
82
Grand Hotel

Le vacanze sono terminate e la grande fiction di Rai Uno riapre i battenti.

Si comincia con Grand Hotel, una storia ambientata ai primi del ‘900 al Grand Hotel Paradiso, un lussuoso albergo in una splendida valle alpina.

Protagonisti, come sempre in queste storie, da un lato la ricchezza rappresentata dai proprietari dell’albergo e dall’altro la povertà incarnata da un giovane il cui intento è solo quello di scoprire il mistero che aleggia attorno alla scomparsa di sua sorella Caterina, cameriera proprio al Grand Hotel.

Adele Alibrandi, una ricca e colta ragazza di buona famiglia, e Pietro Neri, un umile ma astuto giovanotto, indagheranno tra i piani alti e i piani bassi dell’albergo per scoprire cosa sia avvenuto alla povera Caterina. Come nelle migliori storie di questo genere, non ci sarà nulla che filerà liscio durante le indagini, infatti Pietro e Adele avranno a che fare con Vittoria Alibrandi, una matriarca senza scrupoli, pronta a tutto per difendere il buon nome dell’albergo e il prestigio della famiglia.

Grand Hotel

In loro soccorso, ma non solo, arriverà l’ispettore Venezia, un investigatore acuto e dai metodi all’avanguardia, avido lettore dei romanzi di Sherlock Holmes. Venezia sarà di volta in volta loro nemico e alleato. Adele e Pietro indagheranno tra maggiordomi, governanti e cameriere, che tramano alle spalle gli uni degli altri per approfittare al meglio dei loro rapporti con i piani alti dell’albergo, e tra i tanti ospiti del Grand Hotel, raffinati rappresentanti della Mitteleuropa che arricchiranno le montagne di altri amori e altri intrighi. Ma Grand Hotel non è solo un mistery: l’avventura dei due giovani protagonisti si rivelerà anche un appassionante viaggio di formazione: vincendo la complessità e le contraddizioni del secolo appena cominciato, Pietro e Adele scopriranno l’amore più puro e appassionato. Insomma Grand Hotel si appresta ad unire il giallo, al rosa diventando teatro di forti passioni ed di intrighi della borghesia del tempo. Il regista, Luca Ribuoli, ha dichiarato che Grand Hotel è un melò moderno unito ad un grande classico del noir. Una storia d’amore, le mille vicissitudini pronte a contrastarlo, la lotta al potere, il lusso sfrenato contrapposto all’umiltà e alla semplicità.

Due cuori destinati a stare insieme, ma separati dalle “caste” a cui appartengono. Grand Hotel si appresta ad aprire la stagione delle grandi fiction Rai e promette di tenere incollati al televisore molti spettatori, aiutati anche da meravigliosi scenari affacciati sulle dolomiti che fanno da cornice alle storie e che ci ricorderanno per certi versi, i laghi, i monti e i boschi di un’altra fortunata serie di Rai Uno, Un passo da cielo. Appuntamento dunque martedì 1 settembre e mercoledì 2 settembre con le prime due puntate di Grand Hotel dove vedremo Pietro Neri, farsi assumere come cameriere stagionale al Grand Hotel Paradiso. Anche Adele Alibrandi, figlia del proprietario dell’albergo ora defunto, rientra per un evento importante, ‘La Festa della Luce’, che inaugura l’avvento della luce elettrica. Il suo arrivo però sarà funestato da ciò che ha in mente sua madre, Donna Vittoria, che a causa dei molti debiti lasciati dal padre, ha deciso di darla in sposa a Marco Testa, abile amministratore degli affari dell’albergo.

Per rimanere sempre informati su Grand Hotel e per rivedere le puntate, ecco il sito messo a disposizione da Rai fiction.

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteToronto Film Festival: sette pellicole italiane
Articolo successivoRete Campagne in Lotta: Appello alla mobilitazione a Foggia
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO