Tanotango 2015. Napoli a passo di tango!

0
237
tango

Un evento unico, assolutamente da non perdere il Tanotango Festival 2015. La canzone napoletana si fonde con i ritmi latini di Buenos Aires per celebrare una danza storica, passionale, propria dei paesi del Sud. Il tango nasce verso la fine dell’Ottocento nei sobborghi di Buenos Aires. Il termine che dà il nome alla famosa danza argentina deriva da tangos, usato per indicare i locali dove molti immigrati si ritrovavano. E proprio per omaggiare il sodalizio che da sempre lega il sud America con Napoli, il Festival è stato intitolato Tanotango, dove tano, contrazione di napoletano, è il nome usato per definire gli immigrati napoletani e del sud Italia.

tango2

L’evento non è solo per gli amanti del tango ma di tutti coloro affascinati dalla cultura e dal ritmo magnetico della musica argentina. Ci saranno tangheri professionisti ma anche musicisti di successo come Guglielmo Willy Della Corte. L’obiettivo è far conoscere la cultura argentina nell’incredibile cornice di Napoli. La prima serata si terrà Giovedì 3 settembre sul pontile di Bagnoli, davanti al suggestivo tramonto partenopeo, sospeso sul mare, in un’atmosfera quasi da film. La festa si sposterà alla Milonga Porteña 2.0 dove si danzerà fino all’alba.

Appuntamenti:

In Mezzo al mare

 Giovedi 3 settembre

Ore: 19.00-22.30

Dove: Pontile Area nord, via Coroglio,90 Napoli (Bagnoli)

Ingresso libero;

Fino all’ultimo milonghero

Milonga Porteña 2.0 , via Diocleziano 109

Ore: 22.30

Ingresso: 8,00 euro

Quando: giovedì 3 settembre 2015, ore 22.30

Dove: Via Diocleziano, 109, Milonga Porteña

Prezzo: 8 euro

In riva al mare

Quando: venerdì 4 Settembre, ore 22:30

Dove: via Coroglio, 90, Circolo Ilva Bagnoli

Prezzo: 15 euro

 

Affacciati sul mare

Quando: sabato 5 Settembre, ore 21,30

Dove: Via Tito Angelini, 22, piazza d’armi del Castel Sant’Elmo

Prezzo: 15 euro

Tango da a…mare

Quando: domenica 6 Settembre, ore 22:30

Dove: via Gennaro Capuozzo, 52, Milonga Porteña

Prezzo: 10 euro

Per informazioni: info@tamotango.it

Agnese Cavallo

Dove: via Gennaro 

Affacciati sul mare

Quando: sabato 5 Settembre, ore 21,30 ok ok

Prezzo: 10 euro

Per informazioni: info@tamotango.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteE se il problema (non) fosse la democrazia?
Articolo successivoNastasi nominato commissario, il laboratorio ISKRA: “Sblocchiamo noi Bagnoli”
Agnese Cavallo, nasce a Napoli il 14 novembre 1985. Da sempre appassionata di classicità, da quando il padre le raccontava i miti greci e l’Odissea in lingua napoletana, decide che la letteratura e le materie umanistiche saranno il suo futuro. Si iscrive, così, al Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Portici (Na) e continua l’esperienza umanistica alla Facoltà di Lettere Moderne della Federico II di Napoli. Consegue la Laurea triennale nel 2013 con 103/110, presentando una tesi sull’opera di Francesco Mastriani “i Vermi. Studi storici sulle classi pericolose in Napoli”, importante giornalista e scrittore di feullitton napoletano di fine ‘800. Il giornalismo, infatti, è da sempre una passione e, quasi, una vera missione. Convinta che i giornalisti siano spesso persone lontane dalla realtà, pronti, più che alla denuncia alla gogna mediatica, nei suoi articoli preferisce una sana soggettività volta all’etica e al sociale anziché un’oggettività moralistica e perbenista. Nel febbraio 2012 inizia la sua esperienza con il giornale “Libero Pensiero” prediligendo il sociale, la cronaca, la cultura e anche la politica. Il suo argomento preferito? Napoli, tra contraddizioni e bellezza.

NESSUN COMMENTO