LINK NAPOLI: “NO AL NUMERO CHIUSO. L’ UNIVERSITÀ DEVE ESSERE SENZA BARRIERE”

0
52

NAPOLI – Martedì 8 settembre si svolgeranno nuovamente i test d’ingresso per il Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia. Oltre 60.000 studenti proveranno anche quest’anno ad accedere ai 9500 posti disponibili, 500 in meno rispetto all’anno scorso. Riteniamo ogni riduzione delle possibilità di accesso ai corsi di laurea di Medicina ingiusta e ingiustificata, poiché non supportata da alcuno studio riguardante il fabbisogno futuro di personale medico per garantire il diritto alla salute a tutta la popolazione. Per questo è sempre più urgente riaprire un ragionamento pubblico sulle modalità di accesso ai corsi di laurea a numero programmato, per porre fine alla lotteria dei test d’ingresso e alla competizione sfrenata che questo scatena tra gli aspiranti medici.

«
Dopo due anni di promesse e proclami da parte del Ministro Giannini, siamo tornati al punto di partenza»denuncia Mattia Papa, portavoce cittadino di Link Napoli «non c’è l’intenzione di riaprire la discussione sulle modalità di accesso a Medicina e ai tantissimi corsi a numero programmato. Le aspirazioni e il futuro di decine di migliaia di studenti non sono tra le priorità del Governo

Per questo motivo, l’8 Settembre, alle ore 11:30, alla sede della Federico II di Monte Sant’Angelo, saremo a contestare al fianco degli studenti che dovranno affidare a un test la possibilità o meno di seguire le proprie ambizioni, per dire ancora una volta, in nome di quei 60.000 e dei tanti che hanno già dovuto rinunciare, che l’accesso a medicina vale più di quelle 60 crocette

NESSUN COMMENTO