Spielberg: “I cinefumetti moriranno”

0
42
Il regista statunitense Steven Spielberg contro i cinefumetti?
Il regista statunitense Steven Spielberg contro i cinefumetti?

“I cinefumetti moriranno”

queste sono le parole di Steven Spielberg. Infatti, in una recente intervista rilasciata in vista del suo nuovo film Il ponte delle spie, in uscita nelle sale italiane a dicembre, il regista statunitense ha espresso tutto il suo scetticismo nei confronti del genere che, al giorno d’oggi, più d’ogni altro, sembra più vivo che mai, registrando incassi da record al box office.

“Eravamo lì quando morì il western e saremo lì quando i film sui supereroi faranno la stessa fine. Questo non significa che non ci saranno più occasioni per vedere western o cinefumetti sul grande schermo. Certo, per adesso i cinefumetti sono vivi e vegeti. Sto solo dicendo che, nella cultura popolare, questi cicli hanno una durata limitata.”

Ma il regista premio Oscar non è il solo ad esprimere una certa avversità nei confronti dei cinefumetti. Anche l’attrice Emma Thompson, infatti, in un’intervista rilasciata a Vulture, ha detto la sua a proposito dei supereroi e in particolare su Spider-Man:

“Ho amato l’originale Superman con Christopher Reeve con il suo approccio ironico, ma dopo un po’, diventi un po’ cinico a riguardo. Il fatto che, alla fine, sai che vinceranno sempre, ha ormai frenato la mia voglia di continuare a vedere questi film. Se vedo ancora un altro Spiderman credo che mi impiccherò, non ne posso più! Sono tutti incredibili, per carità, ma quante volte ancora potete riciclare questo franchise?”

Si sente sempre ripetere che i cinefumetti sono ripetitivi, che ne abbiamo abbastanza, che non rappresentano il cinema di qualità e che servono solo per a far incassare grandi somme di denaro a grandi case produttrici. E in effetti, chi non è stanco di sentire ancora una volta la storia di Spider-Man o quella di Batman?

Eppure non smettiamo di guardarli, anzi: i cinefumetti sono sempre di più. E non dimentichiamo che i due film The Avengers e The Avengers: Age of Ultron sono rispettivamente al quarto e al sesto posto dei film con maggiore incasso della storia. Queste enormi produzioni attirano sempre più persone e i fan non sembrano mai stancarsene.
E per la qualità? Cinefumetti come Guardiani Della Galassia o X-men: Giorni di un Futuro Passato rappresentano due fortunatissime e apprezzatissime eccezioni agli standard, portando sul grande schermo film apprezzati da pubblico e critica.

E se i cinefumetti non stessero morendo, ma si stessero addirittura evolvendo verso standard qualitativi più alti? La fase tre della Marvel e tutti i – numerosissimi – film in uscita ce ne daranno un assaggio.

Davide Romano

NESSUN COMMENTO