Svincolati: i disoccupati del calcio

0
50
calciomercato

Tra vecchie conoscenze e calciatori ancora affidabili, diamo un’occhiata a coloro che sono rimasti svincolati dopo questa sessione di mercato.

Ron Vlaar: Il nome del calciatore olandese è quello che colpisce di più l’occhio in questa lista. L’ex Aston Villa si è trovato senza contratto a causa della lacerazione del mediale del menisco, avvenuta poco prima della firma con il Southampton. Bisognerà valutare le sue condizioni fisiche, in vista del mercato di gennaio, poiché il suo rientro non avverrà prima del 2016. Rimane però il miglior calciatore che si può trovare sul mercato degli svincolati, per qualità ed esperienza, a prescindere di quella che sarà la tenuta del suo ginocchio. La squadra che crederà in lui, potrebbe fare davvero un affare.

Francesco Lodi: Passiamo ad una vecchia conoscenza della nostra Serie A. L’ex regista del Catania è finito nel dimenticatoio dopo le ultime due stagioni, vissute una a metà tra Genoa e la Sicilia e l’ultima a Parma, conclusasi col fallimento della società ducale. Il suo nome è però tornato di moda negli ultimi giorni per via di un interessamento (reale o meno, è ancora da chiarire) da parte del Napoli. Non sappiamo se sia il calciatore adatto alla causa azzurra. Sappiamo però è un ottimo elemento per il centrocampo, in grado di fare la differenza grazie alla sua abilità sui calci piazzati.

Ezequiel Schelotto: Il calciatore, che ha vissuto l’ultima stagione tra le fila del Chievo, ha rescisso il contratto con l’Inter a poche ore dalla fine del mercato. El Galgo sembrava prima dover passare al Sion (mancava praticamente solo la firma), ma ha poi deciso, per sua scelta, di lasciar perdere, nella speranza che si concretizzasse l’offerta del Nottingham Forest. Alla fine non è andato né in Svizzera, né in Inghilterra. Rimane comunque un calciatore interessante, forse non da top club, ma sicuramente uno che da il 100% sul campo.

Georgios Samaras: L’ex attaccante del Celtic era ormai vicino ad approdare nella nostra Serie A, con la maglia della Sampdoria. Tuttavia, le visite mediche non sono andate a buon fine, probabilmente per via delle noie alla caviglia che lo hanno limitato nell’ultimo anno, passato tra West Brom e Al-Hilal. Il calciatore greco è però un elemento molto valido, in grado di garantire grande duttilità e solidità alla manovra offensiva. Una volta ripresosi dall’infortunio, tornerà a calcare i palcoscenici che merita un giocatore della sua esperienza.

Urby Emanuelson: Altra vecchia conoscenza del nostro campionato, il calciatore olandese è rimasto svincolato dopo aver totalizzato solo 11 presenze, tra Roma e Atalanta. In generale, la sua esperienza italiana non ha mai avuto dei veri e propri picchi, se escludiamo lo scudetto col Milan. Chi deciderà di puntare sull’ex Ajax, potrà contare su un calciatore molto versatile, capace di ricoprire diverse posizioni in campo e dotato di un buon piede.

Fonte immagine in evidenza: google.it

Fonti news: tuttomercatoweb.it

Andrea Esposito

NESSUN COMMENTO