UDS: “Inizia la scuola, ma la Buona Scuola non entra!”

0
65
SCUOLA

In tutta la regione iniziative degli studenti per il primo giorno di scuola. Striscioni, segnali stradali e cartoni con la scritta “la Buona Scuola non entra” hanno tappezzato le scuole della regione.

12029084_10206494137265445_1821317692_n“La Buona Scuola non può passare senza il consenso di chi la scuola la vive” – dichiara Raffaele Guarino, coordinatore regionale dell’ UdS Campania. – “Lo scorso anno una forte mobilitazione di massa si è opposta alla proposta del governo: studenti e docenti uniti sono scesi in piazza rivendicando una scuola diversa, più inclusiva e democratica. E continueremo a farlo quest’anno, in ogni scuola della Campania  boicotteremo la riforma di Renzi e costruiremo una scuola alternativa realmente da partecipata dagli studenti. Ogni scuola sarà una barricata e la Buona Scuola non passerà!”

“Siamo in credito di diritti e di democrazia” – continua Luca Cioffi, responsabile dell’Organizzazione dell’UdS Campania – “e torneremo subito in piazza il 9 ottobre, non solo per esprimere la nostra idea di scuola, ma la nostra idea di società. La svolta autoritaria che c’è stata nelle nostre scuole e nel nostro paese è inaccettabile. Vogliamo poter decidere, vogliamo poter studiare, vogliamo potere.”

“Il 9 ottobre  torneremo in piazza rivendicando l’istruzione gratuita e di qualità per tutte e tutti.” – conclude l’uds Campania – “chiediamo un sistema di formazione accessibile e egualitario, un welfare universale, un reddito di base e un reddito di formazione che possa liberarci dal ricatto della precarietà e della criminalità organizzata. Inoltre ci impegneremo in ogni forma per combattere l’autoritarismo crescente e per riacquistare il potere di scegliere sulle nostre vite” .

Raffaele Guarino, Luca Cioffi 
Unione degli Studenti Campania

NESSUN COMMENTO