Scafati, Monica Paolino si dimette: i commenti di De Luca, Roscia e Casciello

0
95

monica-paolino1-2Monica Paolino, moglie del sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, ed esponente di Forza Italia, dopo le perquisizioni e gli avvisi di garanzia per voto di scambio politico elettorale di stampo mafioso da parte dei carabinieri e della Dia, ha deciso di dimettersi dalla carica di Presidente della Commissione Anticamorra del Consiglio Regionale della Campania.

La Paolino è coinvolta in un’indagine condotta dal pm Vincenzo Montemurro della Dda di Salerno.
Dichiara fiduciosa:

Ringrazio il partito, i suoi dirigenti e i tantissimi cittadini che, conoscendomi, mi hanno manifestato la loro solidarietà ed il loro grande affetto. Resto serena e fiduciosa nell’operato della magistratura.

Anche il cognato, fratello del marito, Nello Aliberti (servizio staff del Comune di Scafati per Giovanni Cozzolino) e la segretaria Immacolata Di Saia, collegamento tra Aliberti e l’ex sottosegretario del detenuto Nicola Cosentino, sono indagati. Aliberti è sotto accusa per associazione di stampo mafioso, mentre la Paolino per voto di scambio politico-mafioso di tipo elettorale, in occasione delle scorse regionali.
Dia e carabinieri hanno provveduto ad ispezionare le abitazioni di tutti gli indagati.

Il Governatore Vincenzo De Luca ha dichiarato:

In relazione alla vicenda giudiziaria di Monica Paolino si rileva che son trascorse 24 ore. È doveroso attendersi e sollecitare le immediate dimissioni da presidente della Commissione Consiliare Anticamorra e Beni Confiscati a tutela della persona interessata ed a tutela della dignità dell’Istituzione

Antonio-Roscia-2Roscia, da parte di Forza Italia, lo attacca duramente:

Che vergogna. Parla De Luca di dimissioni altrui!!! Monica Paolino è stata una signora: si è dimessa dalla Commissione antimafia, senza condanne e nemmeno rinvii a giudizio, nel giro di 24 ore.
Parla proprio De Luca che ha fatto delle non dimissioni da Sindaco di Salerno, nonostante la incompatibilità, una barzelletta. Parla proprio De Luca che, nonostante condanna in primo grado per abuso d’ufficio, fa il Governatore in barba alla legge Severino.
Un uomo solidamente attaccato alle poltrone che chiede le dimissioni agli altri “per rispetto delle Istituzioni” !
Ma tacere qualche volta, no?

dianaIntanto sulla pagina facebook della candidata al Consiglio Regionale nella lista Sinistra al Lavoro, Raffaella Casciello, esponente del gruppo Act! Salerno e cittadina di Scafati, indicata tra i “presentabili” nell’elenco che all’epoca delle elezioni lanciò IlFattoQuotdiano, appare un invito destinato al Primo Cittadino, con tanto di hashtag:

Monica Paolino si è dimessa dalla carica di presidente della commissione antimafia. Ora tocca a suo marito. Per la prima volta farebbe un atto dovuto alla città di Scafati.
‪#‎alibertidimettiti‬

Sara C. Santoriello

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLaser, l’avanguardia dei pettini di luce
Articolo successivoRifugiati oggi, cittadini domani: come cambierà l’Europa a seguito delle migrazioni
Rappresentante degli studenti nel Consiglio Didattico di Scienze Politiche all'Università degli studi di Salerno (2015-2017). Consigliere del Forum dei Giovani di Cava De' Tirreni. Membro della Direzione Nazionale dell'Unione Degli Studenti (biennio 2014-2016). Esecutivo di Link Fisciano (2016-2018). Segretaria della CPS (biennio 2011-2013). Reporter per AsinuPress e LiberoPensiero.

NESSUN COMMENTO