Capodimonte, restauro live per la Caduta dei Giganti

0
161
Capodimonte

Il Museo di Capodimonte offre al pubblico la possibilità di osservare dal vivo il restauro in corso del monumentale gruppo in porcellana con la Caduta dei Giganti. L’opera non è stata trasferita nei laboratori di restauro ma il cantiere è stato allestito nell’atrio d’ingresso del Museo.

Capodimonte

 

Al Museo di Capodimonte è in corso il restauro del monumentale gruppo mitologico in porcellana : “La caduta dei giganti”, realizzato nel XVIII secolo da Filippo Tagliolini che tra la fine del ‘700 e gli inizi dell’800 divenne  anche capo modellatore alla Real Fabbrica di porcellana di Capodimonte. L’opera sarà visibile al pubblico  che avrà la possibilità di osservare tutte le varie fasi del restauro, un’opportunità per scoprirne i segreti e chiedere informazioni a riguardo. Il gruppo de “La caduta dei giganti” è realizzato in biscuit , un particolare tipo di porcellana bianca, dall’aspetto marmoreo, lo stile è barocco tuttavia l’accuratezza delle forme lo rende vicino anche al gusto neoclassico. Ogni singola figura è stata singolarmente modellata per poi essere assemblata in un secondo momento all’opera. Fu concepita come centrotavola insieme ad un servizio da tavola, che sarebbe dovuto essere una replica del Servizio Ercolanese donato a Carlo di Borbone, e destinato ai reali partenopei. Tuttavia nel 1783 per volere di Ferdinando di Borbone l’intera esecuzione non fu portata a termine e il gruppo dei Giganti divenne un pezzo di arredo.

L’obiettivo del restauro è quello di pulire e conservare il manufattoSpolveratura e disinfestazione saranno le prime fasi dell’intervento, la spolveratura in modo particolare sarà utile nonché particolarmente delicata data la ricchezza compositiva dell’opera. Ciò ha reso possibile osservare da vicino l’opera  e procedere all’esame visivo con relativa documentazione fotografica della scultura. La fase successiva sarà il consolidamento dell’opera,  poiché l’opera mostra forti segni di sconnessioni e fragilità in più punti e soprattutto nell’assemblaggio delle figure alla struttura portante. Il consolidamento porterà alla revisione della struttura portante con la sostituzione dei perni di alloggiamento delle figure, e nella verifica delle antiche attaccature.

Il restauro è stato realizzato grazie al contributo di BPER Banca e di SEDA ed in collaborazione con gli  ” Amici di Capodimonte “onlus , per festeggiare il decennale dell’Associazione. In questa occasione sarà reso omaggio  al Presidente Augusto de Luzenberger, recentemente scomparso.

Vademecum del Museo di Capodimonte:

8-30; 19-30

Chiuso il mercoledì

Via Miano 2 , Napoli

Tutti i sabati dal 27 giugno al 19 dicembre 2015 il Museo di Capodimonte è aperto fino a mezzanotte.

Per ulteriori informazioni

Rossella Mercurio

NESSUN COMMENTO