Pericolo a Sarno, l’amministrazione comunale è pronta ad intervenire

0
63

Attimi di terrore al Palazzo di Città di Sarno.

imageOggi mercoledì 23 Settembre, intorno alle ore 11,30, c’è stato l‘ennesimo episodio che ha agitato il comune di Sarno. Un uomo, dopo aver fatto irruzione all’interno della struttura, ha tentato di aggredire i dirigenti con una spranga di ferro, dirigendosi al secondo piano, dove è collocato l’ufficio del sindaco Giuseppe Canfora. Il pregiudicato è stato bloccato nell’atrio dai vigili urbani e dai carabinieri. Il motivo viene attribuito ad un raptus di follia scatenato dopo la richiesta, ignorata, di contributi o di un posto di lavoro. L’episodio ha fatto riprendere l’attuale problema della sicurezza presso il Palazzo di Città di Sarno, dove solo poche settimane fa un uomo armato di lametta aveva fatto irruzione, procurandosi un taglio all’altezza dell’addome, difronte ai volti increduli dei dipendenti comunali.

Episodi del genere non fanno altro che fomentare la preoccupazione generale, motivo per cui è pronta ad intervenire l’amministrazione comunale, aumentando la soglia di sicurezza nei pressi del palazzo di S. Francesco.

Il problema della disoccupazione, così come in maniera più ampia, della crisi economica, comprende varie sfaccettature su cui l’interesse pubblico dovrebbe focalizzarsi.

Il problema è che dal punto di vista della psicologia sociale,  gli individui tendono a rappresentare un’immagine di sé che trae fondamento su ruoli che sente propri e in conseguenza di ciò sviluppa una sua sicurezza ed una sua stabilità, tutto ciò permette agli individui una corretta integrazione sociale (ne parla LeScienzeBlog).

La perdita del lavoro inciderà quindi e sul ruolo sociale che sull’autostima, facendo perdere agli individui stessi il controllo di loro stessi e delle convenzioni sociali a cui devono attenersi ogni giorno.

Teresa Manzo

NESSUN COMMENTO