Cipolletta, nuovo coordinatore Udu Napoli

0
41

NAPOLI – ”Da sule nun se vence maje” è il titolo del VII congresso dell’Unione degli Universitari Napoli.
Nella sala della Filcams – CGIL Napoli di piazza Garibaldi, il coordinatore uscente, Lorenzo Fattori ha aperto i lavori sottolineando i tanti obbiettivi raggiunti, nonostante le difficoltà ereditate ad inizio del suo mandato.
Diversi gli ospiti intervenuti, tra cui la delegata Università e Dsu della Presidenza della Regione Campania, Angela Cortese, il segretario generale della camera del lavoro metropolitana CGIL Napoli, Federico Libertino, l’ex Udu, oggi capo staff dell’Assessore ai giovani, creatività ed innovazione del comune di Napoli, Alberto Corona e il Coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari, Gianluca Scuccimarra.

«L’unico momento attacca Angela Cortese – in cui la precedente Giunta regionale ha affrontato il tema dell’università è stato quando la Miraglia presentò il progetto di legge della Giunta per costituire l’Adisurc.
Ci siamo opposti in Consiglio Regionale, poichè pensavamo che arrivare con una proposta del genere, in un momento di forte crisi, senza prima sanare la situazione di crisi delle Adisu era pura follia.
Non sono contraria all’agenzia regionale se serve a migliorare il diritto allo studio regionale».
Poi la Cortese conferma l’impegno della nuova Giunta Regionale De Luca e  lo stanziamento di una cifra tra i 12 – 15 milioni di euro per la copertura delle borse di studio.

Al termine dei lavori è stato messo ai voti il documento politico ed è stato eletto il nuovo esecutivo dell’Udu Napoli che sarà così composto: Antonio Cipolletta Coordinatore, Luisa Fiengo Responsabile dell’organizzazione, Claudia Monticelli, delegati ai diritti civili e legalità e Francesco Giordano Responsabile Comunicazione.

Soddisfazione per il nuovo incarico nelle parole del neo cordinatore: «La mia esperienza all’interno dell’organizzazione dice il neo coordinatore, Antonio Cipolletta – comincia nell’agosto dell’anno passato grazie alla mediazione dell’attuale coordinatore UDU CASERTA, il compagno Francesco Cacciapuoti, che ha portato Carlo Palmieri. e Rosario Carbone.a Giugliano per conoscermi e comprendere se vi fossero gli estremi per aggregarmi all’Unione degli Universitari».
Sugli impegni da assumere: «Gli obiettivi del futuro prossimo, da realizzare entro il mio mandato, sono:anzitutto, la preservazione degli attuali rapporti politico-istituzionali e sindacali attuali con i vari attori con cui abbiamo(ho) avuto modo di confrontarmi nel corso dell’ultimo anno insieme al mio Esecutivo; praticare un più efficace radicamento territoriale in tutti gli atenei a partire dal mio, L’Orientale, unitamente ad una formazione politica di base che possa condurre tutti i membri del sindacato ad avanzare nell’elaborazione/analisi politica generale; aprire la stagione del conflitto, a partire compiutamente dal 17 novembre, data in cui ci siamo impegnati ad organizzare una mobilitazione collettiva insieme alla CGIL, ai partiti della vera Sinistra e ad ospiti che sceglieremo tra qualche giorno per trattare della condizione dell’università nel Mezzogiorno.
Infine, ma probabilmente sorgeranno altre sfide, mi pare ovvio, internazionalizzare la lotta, avviando contatti di altre federazioni studentesche rivoluzionarie e di sinistra di altri Paesi, si pensava in ciò al Latinamerica, ma questo è ancora in fase di attenta analisi» – conclude.

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteSettimana dello Sport in Campania
Articolo successivoAlberto Moravia: l’analista del mondo borghese
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO