ISIS Europa, la Preside: ”Nostro edificio scolastico come una camicia di forza”

0
141

POMIGLIANO D’ARCO – «La nostra è una battaglia decennale per ottenere una nuova struttura scolastica. Siamo costretti, ancora, ad effettuare doppi turni».
Parole forti, quelle usate dalla Dirigente Scolastica dell’ISIS Europa, Prof.essa Rosanna Genni che nelle dichiarazioni rilasciate a Libero Pensiero News sottolinea la mancanza di chiarezza da parte della Città metropolitana, in merito alla costruzione della Cittadella Scolastica, struttura che dovrebbe ospitare la platea scolastica dell’Europa e del Cantone.

«Non riusciamo a venire a conoscenza – attacca la Preside – se effettivamente le risorse per la costruzione della Cittadella Scolastica a Pomigliano sono ancora presenti nel bilancio della Città Metropolitana o meno. Abbiamo chiesto, più volte alla Città metropolitana, la revisione del progetto, in modo tale da poter abbassare i costi previsti per facilitare quindi la costruzione della scuola».
Sulla mancata concessione di risorse per l’edilizia scolastica: «Non so perchè non abbiamo ottenuto fondi. Sono elevati i costi di fitto che la Città metropolitana paga annualmente per le succursali. A questa scuola mancano ben 11 aule, questo comporta chiaramente l’articolazione di un orario di 7 ore di lezioni al giorno ed una rotazione. L’ISIS Europa è una scuola particolarmente innovativa. Sono infatti presenti 14 laboratori e riceviamo costantemente premi per le attività che svolgiamo e non riusciamo sinceramente a comprendere perchè dobbiamo continuare a restare una camicia di forza».

europa
ISIS Europa

Sugli stage: «Da sempre abbiamo contatti sia con aziende del territorio che fuori dal territorio per la realizzazione di attività di stage e alternanza scuola – lavoro. Siamo attivi anche come simulazioni aziendali, lo scorso anno una classe si è aggiudicata un premio per la creazione di una startup».

Il nuovo Pof: «Riconfermeremo tutte le attività dell’anno precedente e cercheremo naturalmente di aggiungerne delle nuove. In questa scuola è presente anche una web radio e ci saranno corsi autogestiti dai ragazzi per favorire l’acquisizione da parte di altri alunni di competenze necessarie a mantenere in vita questo progetto che ci sta dando grandi soddisfazioni».

Vincenzo Di Buono, coordinatore dell’Uds Pomigliano aggiunge: «La questione della Cittadella è diventata ormai una presa in giro per noi studenti dopo 10 anni. Questo sarà l’anno decisivo, ci mobiliteremo con fermezza! Il 9 ottobre sarà la prima data, ne seguiranno altre di protesta soprattutto a Pomigliano»!

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedentePagani nel baratro economico
Articolo successivoToto Bomber: la moda delle cinquine
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO