Romics, la XVIII edizione riafferma il successo

0
41
Romics 2015
Romics 2015

La XVIII edizione del Romics , il festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games, iniziato il 1 Ottobre presso la Fiera di Roma, è giunta ieri al termine.

In questi giorni il Romics è stato invaso da centinaia di appassionati di fumetti, manga, serie tv, cinema, anime e cosplay da ogni parte d’ Europa.

Camminando tra i padiglioni è sempre possibile incontrare supereroi di ogni genere, ma anche personaggi manga, pokémon, i terrificanti zombie di “The Walking Dead” e tutti i protagonisti delle serie tv più seguite. In particolare, la Fiera di Roma è stata il palco per la gara più attesa dell’anno, il “Romics Cosplay Award”, il cui vincitore potrà partecipare alla gara per Cosplay in Giappone, Brasile e Gran Bretagna.

Romics
Romics 2015, gli stand espositivi

L’immagine scelta per il Romics 2015 è quella di Diabolik, una scelta che ha voluto dare risalto alla straordinaria anteprima “da Diabollik a DK”: la casa editrice Astorina parla di grandi cambiamenti nella storia e nei rapporti tra i personaggi del fumetto, anche la grafica verrà curata in modo innovativo. Fa da sfondo a questa rivoluzione la mostra dedicata proprio al “ladro dagli occhi di ghiaccio”, una grande occasione per i fan per leggere pezzi mai usciti nelle edicole.

Il Romics è anche cinema: tra le tante attrazioni gli appassionati della saga “Ritorno al futuro” hanno potuto ammirare la DMC DeLorean con cui Doc. Brown e Marty McFly viaggiarono nel tempo.

Romics
DMC DeLorean in mostra al Romics

Gamers e Youtubers si sono riuniti in gran numero per incontrare  FaviJ, Federico Clapis, Zoda e Decarli, protagonisti del film “Gametherapy”, che uscirà sul grande schermo il 22 Ottobre. In anteprima sono stati presentati anche altri film come “Yellowbird” di Christian De Vita, “Dragon Trainer 2” per l’animazione e numerosi episodi di Futurama e dei Simpson.

L’evento ha ospitato inoltre giovani fumettisti da tutto il mondo, affiancati da Big quali Stefano Caselli, disegnatore di Spyder-man e Avengers, Bigio, fumettista per Shockdom, Daniele Bigliardo, disegnatore del cult Dylan Dog per Bonelli editore e molti altri. Per la sezione manga c’erano Yoshiko Watanabe, mangaka professionista docente alla scuola internazionale di Comics, Kahoru Yasuda e Midori Yamane.

Il Romics 2015 ha in questo modo riconfermato il successo già consolidato nelle precedenti edizioni della kermesse, e già si prevedono ingressi record nel festival 2016.

Alessia Centi Pizzutilli

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa guerra in Siria e il ritorno della Guerra Fredda
Articolo successivoFlash mob a Napoli: “Diciamo NO alla Camorra!”
nasce a L’Aquila nel 1990. Da sempre amante della “Penna”, nel tempo sviluppa la passione per le materie umanistiche. Intraprende studi per alimentare le sue conoscenze in materia ed inizia a scrivere racconti, diari, ma soprattutto poesie. Amante dell’arte in ogni sua forma. Attualmente frequenta la facoltà di Lettere e Filosofia a L’Aquila. Redattrice presso Laqtv, collabora con il giornale Libero Pensiero News nella sezione cultura.

NESSUN COMMENTO