Il sindaco di Nocera Superiore si è pronunciato sulla questione che ha coinvolto Stefania Riso, assessore alle politiche sociali.

Non sono stati sicuramente giorni facili per l’assessore alle politiche sociali nel Comune di Nocera Superiore, Stefania Riso. A seguito di alcune indagini da parte di opposizione consiliare ed extraconsiliare erano risultate delle anomalie nei processi di conferimento di cariche ad alcune cooperative.

Nella fattispecie la coalizione di opposizione aveva scoperto, dopo un’attenta analisi del curriculum vitae dell’assessore, presente sul sito del Comune, che questa era in rapporti lavorativi con Archè, cooperativa di Pagani a cui era stato assegnato il coordinamento dello sportello Informagiovani.

’La coalizione di opposizione ha chiesto un cambio di passo o le dimissioni dell’intera amministrazione’’, questo è stato quanto è stato scritto in un documento dagli oppositori dell’attuale governo cittadino.cooperativa-sociale-arche-1439456832176

Pronta la risposta della Riso che ha affermato:

’Ho commesso un errore, quello di aver consegnato al Comune un curriculum dove non avevo dichiarato concluso il rapporto di prestazione occasionale con la cooperativa Arché. Quel rapporto si è concluso nel 2002 e oggi non è più in corso. Il mio lavoro è fare il progettista di servizi nel sociale e nella dimensione aziendale. Questo mi porta ad avere contatti con molti soggetti sul territorio. Ma oggi non ho rapporti lavorativi se non con il comune’’.

Un semplice problema Curriculare, dunque, per l’assessore alle politiche sociali sulla quale è stato gettato del fango e che è stata reiteratamente invitata a rinunciare alla propria carica. Sulla questione si è pronunciato finanche il sindaco della stessa Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano,  che ha espresso tutto il suo rammarico per la questione aperta nei giorni scorsi: ‘’La maggioranza che sostiene questa amministrazione non ha intenzione di far cadere la fiducia nell’assessore Riso. Mi fa piacere vedere assieme coloro che erano separati. Avvieremo un’azione legale’’.

 

fonte virgolettati: lacittàdisalerno.geolocal.it

Vincenzo Marotta

CONDIVIDI
Articolo precedenteSicurezza, si elabora una strategia d’intervento
Articolo successivoUn futuro a sinistra per il Sud?

Studente di Scienze Politiche con il cuore a forma di pallone. Mi piace raccontare di ciò che mi fa emozionare all’interno del rettangolo verde, cercando a mia volta di emozionare. O almeno di comunicare con le parole il mio amore per il calcio.