Studenti in costiera: SITA si raddoppia

0
89

Dal 5 ottobre la SITA ha accolto la richiesta per cui gli studenti della Costiera Amalfitana potranno raggiungere Salerno senza dover necessariamente passare alla linea urbana.

Questa richiesta è stata fatta da alcuni genitori esausti di dover incorrere in continui problemi per garantire ai propri figli la possibilità di raggiungere le scuole superiori di Salerno. Il diritto allo studio è uno dei cardini su cui la nostra società basa il suo sviluppo e, così, anche la possibilità di raggiungere le strutture scolastiche grazie ai mezzi pubblici, dovrebbe essere tutelata. Applicando la tratta Amalfi-Minori-Maiori-Salerno, l’itinerario segue: da Salerno Piazza della Concordia, passaggio per il Lungomare a Tafuri, Lungomare Marconi, Lunomare Colombo, Piazza Mons. Grasso a Mercatello per raggiungere poi il Capolinea di Via Vinciprova.

sita_2In questo modo gli studenti frequentanti le diverse scuole superiori di Salerno potranno evitare tutti quei disagi causati dalla scarsezza delle corse pubbliche SITA in termini di tempistiche e denaro, non dovendo più cambiare mezzo di strasporto ma giungere direttamente alla fermata più vicina al proprio istituto, e sicurezza.

Non era inusuale, infatti, il soprannumero di passeggeri presso le saltuarie corse che percorrevano la costiera. Già pochi anni fa i carabinieri della compagnia di Amalfi hanno fermato la corsa delle ore 7 all’ incirca, dell’autobus SITA alla Torre Normanna,  e multato a causa di un numero sproporzionato di passeggeri nel corridoio del mezzo pubblico, esattamente 28 passeggeri tra turisti e studenti, quando il numero concesso non avrebbe dovuto superare le 20 persone. Da ciò ne è conseguito il malcontento generale, scaturito, non solo dalla difficoltà con la quale gli studenti avrebbero dovuto raggiungere le strutture scolastiche, ma anche per la mancanza di servizi per cui la comunità paga e di cui necessita.

Le date per gli abbonamenti SITA annuali saranno reperibili presso il seguente link , in cui si potrà trovare il calendario per sottoscrizione presso i comuni della costiera.

Teresa Manzo

 

NESSUN COMMENTO