Santo João al Magic Vision con “Vivere la Vita”

0
162
Santo João in Vivere la Vita
Santo João in Vivere la Vita

La vivacità dell’arte spettacolare sta per approdare al Magic Vision di Casalnuovo di Napoli con la gioia di condividere una passione che non resta fine a stessa ma che sfocia nelle valide motivazioni di un’importante causa, avente alle spalle la concreta memoria di una giovane vita stroncata dal cancro, impegnatasi intensamente nel sociale:

il 24 e il 25 ottobre il palcoscenico della suddetta multisala si vestirà infatti, dei colori cangianti e delle melodie del cuore di ‘Vivere la vita’, musical esuberante ed originale che sarà interpretato dagli artisti della compagnia teatrale Santo João, punta di diamante dell’omonima Associazione di volontariato nata ad Afragola con lo scopo di proseguire la nobile attività intrapresa da Santo, animatore ed educatore brillante capace di regalare ai bambini più bisognosi un tesoro fatto di sorrisi e di speranza.

Santo João in Vivere la Vita

Lo spettacolo, organizzato dalla medesima Associazione ed ideato e realizzato da Gianluigi Ciotola ed Ida D’Afiero, catapulterà gli spettatatori in un intreccio indissolubile di storie le quali, fondendosi a ritmo di musica, finiranno per tramutarsi nel racconto spontaneo della semplice quotidianità, meravigliosamente raffigurata in tutte le sue sfumature più avvincenti, chiaramente trapelanti dall’essenza problematica dei personaggi, travolti dalle circostanze dolorose e complicate della vita. Gli interpreti di Santo João saranno chiamati ad affrontare tematiche complesse che riguardano in maniera diretta ed immediata la società dei nostri tempi, così come le nostre relazioni interpersonali: s’inscenerà l’omofobia, il bullismo, l’uso deleterio di stupefacenti, la sottrazione di un bambino ad una madre giovane e sola e lo si farà però, con un bel po’ di ironia, atta a sdrammatizzare il peso significativo delle vicende raccontate.

L’intento dei protagonisti sarà allora quello di divertire e al contempo, di incitare il pubblico a riflettere e a guardarsi interiormente, così come afferma la stessa Ida D’Afiero, tra l’altro presidente dell’Associazione:

«Non basta semplicemente dilettare gli spettatori; a noi, rappresentati di Santo João, preme lanciare un messaggio importante, lasciare un segno profondo. Una volta che il musical sarà finito, il pubblico deve portare con sè un bagaglio di emozioni nuove e positive, consapevole di aver assistito oltre che ad uno spettacolo di beneficenza,a un progetto artisticamente ed umanamente grande.»

L’incasso delle due serate sarà completamente devoluto per la ricerca contro il melanoma e per il finanziamento della ‘clown-terapia’che sarà praticata in strutture ospedaliere e in singole abitazioni. Infatti, i membri della compagnia Santo João  oltre a montare coreografie, riadattare canzoni e scrivere copioni, hanno anche praticato affascinanti corsi formativi con i quali hanno imparato, partendo dalla conoscenza di se stessi e dallo studio emotivo del respiro, a relazionarsi con bambini malati ottenendo da questi ultimi reazioni altamente positive e un’infinità di sensazioni indescrivibili.

Questi stessi esercizi praticati grazie ad esseri così speciali si sono rivelati il punto di riferimento per quel che riguarda la resa emozionale dello spettacolo al quale attori ed organizzatori stanno assiduamente lavorando affinchè il prodotto artistico creato possa essere qualitativamente e tecnicamente eccellente. Si tratta senza dubbio, di un traguardo raggiungibile, essendo i ragazzi di Santo João un gruppo già collaudato ed uscente dal successo grandioso ed inaspettato del precedente musical ‘Quel Naso Rosso’,  preparato, ancora una volta per scopi benefici, in meno di un mese e mezzo. A tal proposito, l’ideatore Gianluigi Ciotola è alquanto fiducioso, consciente delle potenzialità della propria compagnia e degli stimoli nascenti dalla tensione e dall’ansia di far bene.

Santo João in Vivere la Vita
                          Gianluigi Ciotola e alcuni membri della compagnia Santo João

Certamente ‘Vivere la vita’ sarà assai apprezzato da tutti coloro che saranno disposti ad accogliere l’effervescenza meditativa e coraggiosa di artisti che riescono sempre e comunque ad estrapolare dalla sofferenza la bellezza di quanto ci circonda e di ciò che dentro ci fortifica . Per scoprire il resto, bisogna attendere le serate del 24 e del 25 ottobre,alle quali si potrà partecipare con un biglietto,del costo di soli 5 €, acquistabile presso la sede dell’Associazione. 

Non mancheranno ovviamente colpi di scena, perchè si sa, quando ci si immerge nella vita,raccontandola,niente è mai banale o scontanto: l’effetto sorpresa è lì dietro l’angolo,pronto a colpirci proprio quando meno ce lo aspettiamo. E l’Associazione e la compagnia spettacolare Santo João hanno già dimostrato di essere di per sè, un vero e proprio colpo dritto al cuore.

Per ulteriori informazioni : www.santojoao.it 

contatti: compagnia.spettacolare@gmail.com

Anna Gilda Scafaro

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSvetlana Aleksievich, premio Nobel per la letteratura 2015
Articolo successivoCittà paralizzata: gli studenti dicono no alla Buona Scuola
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Anna Gilda Scafaro aspira a diventare una buona insegnante e una valida giornalista. Appassionata di scrittura e amante dei libri, nutre un forte interesse per l’Arte in tutte le sue sfaccettature più belle e complicate. Sogna di visitare i più rinomati musei europei e mondiali e di viaggiare alla scoperta delle storie più arcane e affascinanti che si celano nel cuore delle grandi e piccole città. Attualmente scrive per Libero Pensiero News, occupandosi della sezione Cultura.

NESSUN COMMENTO