Cava de’ Tirreni: ma quale Gender?!

0
78

Mutui_coppie_omosessualiLunedì 12 Ottobre 2015 alle ore 17:00, i ragazzi di Rete della Conoscenza (Uds e Link), si riuniranno a Cava de’ Tirreni in Piazza Abbro in un’assemblea pubblica per smuovere le coscienze e far chiarezza su argomenti tuttora latenti quali: “Teoria Gender”, Omosessualità, Identità Sessuale, Sesso Biologico, Identità di Genere e tante altre tematiche che quotidianamente vengono distorte a causa della disinformazione o da gruppi politici e/o religiosi.
Vi sarà anche una parte dedicata alla raccolta firme, per le persone che vogliono comunicare il proprio consenso in merito.

L’evento culturale e sociale si sviluppa durante la settimana di mobilitazione nazionale studentesca, dal 9 al 17 ottobre, organizzato a livello nazionale dal sindacato studentesco “Unione degli Studenti“. Gli organizzatori hanno deciso di includere questa tappa culturale per tutte le persone interessate, le quali, non riescono a fare chiarezza su queste tematiche, sia per il contesto socio-culturale in cui viviamo sia per l’opprimente responsabilità di schierarsi e prendere una decisione.

Le parole chiave di questo evento sono: Conoscenza, Libertà dei corpi, Dignità sociale e Diritti per ogni individuo; estremamente intrinsechi ai valori che questi giovani cercano di portare avanti ogni giorno ovvero Solidarietà e Rispetto per le decisioni altrui. Solidarietà per chi ha il coraggio, nonostante tutto, di farsi avanti e far valere il proprio Io e i propri diritti; rispetto per qualsiasi tipo di decisione altrui che prescinde dalla nostra persona e che non deve mai essere negata da una società opprimente o arretrata. Far capire alla popolazione che avere un orientamento sessuale differente o credere in valori non condivisi dalla maggior parte della popolazione, non è fonte di paura o disagio, al contrario, è un’opportunità di arricchimento e crescita personale, al passo con una società e con ideologie in continuo mutamento.
Come ha chiarito il coordinatore dell’evento culturale Ferdinando Faiella:

“Intendiamo rompere le barriere sociali che distruggono moralmente le persone coinvolte in questa tematica. Ci preme fare chiarezza sulla Teoria Gender poiché la nostra associazione è contro l’omofobia e la xenofobia, è importante fare chiarezza su queste tematiche che creano una rottura interna a livello cittadino e nazionale”

L’ultima tappa della settimana di mobilitazione nazionale studentesca, sarà il giorno 17 ottobre 2015, altra opportunità per confrontarsi e arricchire il proprio bagaglio culturale e personale.

“C’è chi teme l’educazione alle differenze mentre l’unico pericolo è l’ignoranza.”

Nicoletta Crescenzo

NESSUN COMMENTO