Basket: il Santa Lucia sulla vetta d’Italia

1
63
santa lucia

Nonostante la crescita degli avversari, il basket in carrozzina sembra essere ancora di proprietà del Santa Lucia. Infatti è la sedicesima volta che la squadra romana porta il proprio nome nell’Albo d’Oro dei trionfanti, dimostrando una superiorità quasi disarmante.

Giocando una finale perfetta con un inizio sorprendente per gli avversari raggiungendo il parziale di 22 a 18 dopo i primi 10 minuti, 42 a 27 in chiusura di primo tempo. Rientro negli spogliatoi, dove ci sarà la carica finale di Carlo Di Giusto, e la conseguente volata alla vittoria nei due quarti finali. Ammettendo di aver visto una squadra sul parquet più grintosa e vogliosa di vincere infatti ha difeso bene. “Lì nascono tutte le vittorie”. Si tratta della testimonianza migliore dello scontro tra titani intrapreso (e vinto) da Mehiaoui nei confronti del canturino Bell, pivot statunitense. «In attacco la circolazione veloce della palla ha esaltato il talento individuale, che ho a disposizione». Qui il riferimento va alle triple di Mehiaoui, ai 20 punti di Cavagnini e alla tenacia di Rossetti. Senza per questo dimenticare la volata finale di Berdun (9 punti in 10 minuti nel secondo tempo) e le giocate della Morato, che tra blocchi e contropiedi manda la platea in visibilio. Nell’intervallo all’interno degli spogliatoi il mister Carlo Di Giusto, carica la propria squadra al punto di governare la partita annichilendo gli avversari con un risultato di 82\61, costringendo Malik Abes C.T. dei canturini ad ammettere: “Purtroppo non siamo scesi in campo, siamo mancati di cattiveria e concentrazione all’inizio e non siamo mai riusciti a recuperare quello svantaggio iniziale. Bravi loro, hanno meritato questa Coppa.” Quindi questi coraggiosi atleti portano un titolo in più nel proprio albo d’oro, che si aggiunge ai già venti scudetti vinti e alle cinque Coppe Dei Campioni.

Ma il suddetto Albo D’Oro può essere ancora incrementato a Maggio quando inizieranno i “play off” scudetto, il quale manca dal 2012. Lì Cantù potrebbe prendersi una propria rivincita poiché i “play off” inizialmente vedrà ambedue le squadre inizialmente sfidanti.

Fonte immagine in evidenza: hsantalucia.it

Fonte virgolettati: google.it

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteNapoli: calciomercato e sogno scudetto
Articolo successivoFantacalcio 2015: i fantasti(ti)ci quattro
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

1 COMMENTO

Comments are closed.