Baronissi, sgravi fiscali per i piccoli commercianti

0
91

E’ dell’ultima ora la decisione dell’amministrazione comunale di Baronissi di attuare degli sgravi fiscali per le piccole attività, in special modo per i negozi che si trovano nella parte alta della città.

Così facendo si agevolerebbero anche i cittadini, soprattutto gli anziani, i quali vedono nelle imprese situate nelle frazioni alte un vero e proprio punto di riferimento.

Come ci spiega Serafino De Salvo, assessore in campo commerciale, gli sgravi fiscali serviranno anche ad incoraggiare i giovani imprenditori ad aprire nuovi negozi. Proprio questa categoria, infatti, viene spesso frenata dalla paura di mettersi in gioco in un periodo, come quello attuale, caratterizzato dalla crisi economica.

L’importante decisione è stata maturata in seguito all’approvazione del nuovo Puc (Piano urbanistico comunale), avvenuta il 20 maggio scorso. baronissi-la-nuova-piazza-della-repubblica-arch-arianna-roccoIl piano prevede, in primis, la realizzazione di un’area commerciale naturale.

L’obiettivo ultimo sarebbe quello di creare una grande concentrazione di negozi al dettaglio nel cuore della città, mediante un’area pedonale sul corso principale, grazie alla quale nascerebbe una maggiore connessione tra le attività delle vie principali del centro di Baronissi, tra cui via Ferreria, corso Garibaldi e Tre Pizzi.

Volendo inoltre salvaguardare l’integrità del territorio e dei cinque Santuari, si è pensato di creare percorsi di trekking, aree naturalistiche e bed&breakfast nella zona montana tra le frazioni di Caprecano e Fusara.

Per quanto riguarda invece i grandi insediamenti commerciali, rimarrà “soltanto” l’Ikea, grande risorsa economica per l’intero territorio. ikeasalerno_foto_negozioNaturalmente, spiega l’assessore all’urbanistica Luca Galdi, si prevede anche un nuovo progetto per la viabilità. Di conseguenza il nuovo Puc, ricco di interessanti idee di miglioramento, è da considerarsi Work in Progress.

 

Maria Iemmino Pellegrino

NESSUN COMMENTO