Pagani sotto accusa: Operazione Criniera

0
88

operazione-crinieraOperazione Criniera: il 16 novembre si terrà la seconda parte dell’udienza preliminare del 28 ottobre, nata dal blitz del 19 dicembre scorso.

Per alcuni degli imputati, la mattina del 28 ottobre al Tribunale di Salerno, è stata avanzata la richiesta di rito abbreviato.  Succede a Pagani: 53 indagati, otto misure restrittive, due provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tre arresti domiciliari e tre obblighi in presentazione alla polizia giudiziaria. Tra questi il politico paganese Massimo D’Onofrio, per il quale il tribunale del Riesame ha annullato l’ordinanza restrittiva pur riconoscendo gravi indizi di reato, il consigliere regionale Alberico Gambino, i fratelli Antonio e Michele D’Auria Petrosino, che avrebbero ereditato da Tommaso Fezza la guida del clan, per i quali il pm dell’Antimafia aveva chiesto ed ottenuto l’applicazione del 41 bis, ovvero il carcere duro con il loro trasferimento dall’istituto penitenziario di Fuorni al nord Italia e diverse personalità presenti anche nell’ordinanza Linea d’Ombra, come Giovanni Pandolfi Elettrico.

Le contestazioni sono molteplici: associazione mafiosa, concorrenza illecita attraverso minacce e violenza, riciclaggio aggravato dal reimpiego in attività economiche che provengono da attività delittuose, estorsione pluriaggravata e scambio elettorale politico mafioso. Per tali motivi furono adottati provvedimenti di sequestro patrimoniale a carico di alcuni tra gli indagati:

azioni e patrimonio Lion’s group agency srl di San Valentino; Ortofrutta Califano srl di Pagani di Califano Michele, precedentemente con socia Fezza Rita; Queen’s Fruit di Rosa Angela; New Service, Sede a Roccapiemonte, di Califano Maria; due conti bancari della Queens Agency e uno della ortofrutta Califano; un conto postale intestato a Michele D’Auria e un conto intestato a lui e alla moglie Maria Califano; un conto Ubi Banca e uno della Ifis della Lions; uno del Banco di Napoli alla Ortufrutta Califano; uno alla Queens’ fruit; rapporti bancari Lion’s Group presso Banca Sella, partecipazioni  e prodotti vari; un conto Monte Paschi alla New Service.

 I riscontri giudiziari sono ancora da monitorare per dare esito alla vicenda. L’Operazione Criniera resta sospesa.
Teresa Manzo

 

 

NESSUN COMMENTO