Babà, flash e musica: è festa in via dei Tribunali

0
57
Babà, flash e musica

Sabato 7 novembre alle 18:00 , “Mazz” apre le porte nella sua sede in via Tribunali 359, nel pieno centro storico di Napoli e lo fa con una grande festa tra babà, flash e musica. Il dolce di pasta soffice inzuppato di rum sarà il vero protagonista dell’evento, punta di diamante della produzione della famiglia Mazzaro fin dal 1935. E per accaparrarsi un assaggio gratuito di questa prelibatezza è partita la caccia al tagliandino che verrà distribuito proprio nelle strade del cuore città. Durante la serata verrà anche premiato il miglior selfie, basta pubblicarlo sui social Facebook ed Instagram con “hashtag” ‪#‎faccemazz‬. Il tutto scandito da un dj set.

come-guarnire-i-baba_a0055b56ccabb48ad2e373a617b9a167

LA STORIA E IL FUTURO. Negli anni 30 Guglielmo Mazzaro, dopo anni passati nella torrefazione di famiglia, decide di ampliare l’attività e fonda in Via Tribunali il Bar e Pasticceria Mazzaro. Successivamente gli subentra il figlio Vittorio porta avanti con grande passione il progetto e ne fa un punto di riferimento nel Decumano Maggiore. Oggi, con la terza generazione, rappresentata da Ivan e Guglielmo, nasce l’Antica Pasticceria Mazzaro che, anche grazie all’ingresso in società dell’imprenditore Dario Fato, segna un nuovo inizio per questo angolo goloso del centro storico.

UN SEGNALE PER IL CUORE DI NAPOLI. Ma anche un segnale forte di interesse per il cuore di Napoli che si unisce al turismo che riparte e al ritrovato amore per le meraviglie del centro storico. Nuova linfa per il Decumano Maggiore che attrae per le sue bellezze storiche ed artistiche e la sua tradizione gastronomica. “Mazz” è il nome del rinnovamento: uno modo per unire la tradizione e il cambiamento. Alla grande qualità dei prodotti, preparati secondo le antiche ricette della tradizione, si affianca un rinnovato concetto di accoglienza e un appeal fresco e irriverente.

“Nella vita non basta avere buone idee, e nemmeno una grande passione. Nella vita ci vuole sempre un po’ di Mazz”

 

Per ulteriori informazioni: Alessandro Savoia – alessandrosavoia@hotmail.it

NESSUN COMMENTO