Le scuole di Pomigliano in piazza: dove sono i 17 milioni di euro per la Cittadella Scolastica?

0
861

Nonostante le scuole chiuse per la mancanza dell’acqua, gli studenti sono ugualmente scesi in piazza numerosi per chiedere maggiore trasparenza all’amministrazione comunale.
La manifestanzione partita alle 9,30 dalla stazione della Circumvesuviana di Pomigliano D’Arco ha visto la partecipazione degli studenti degli istituti Imbriani, Cantone, Serao, Europa e Barsanti ed ha attraversato via Roma, passando per viale Alfa, fino a giungere fuori gli uffici del comune di Pomigliano, dove gli studenti hanno tenuto un breve sit-in di protesta, in attesa di incontrare il sindaco, Lello Russo.

Tra i ‘nodi’ portati in piazza dagli studenti, la costruzione della Cittadella Scolastica, struttura che avrebbe dovuto ospitare gli istituti Cantone ed Europa che, ad oggi, nonostante lo stanziamento di 17 milioni di euro, ancora non vede la sua realizzazione.
Altro tema ‘controverso’ è la costruzione del biogassificatore nei pressi del Liceo Imbriani, del quale gli studenti si oppongono fermamente.

«Dove sono finiti i 17 milioni di euro stanziati anni fa dall’ex provincia di Napoli per la costruzione della Cittadella Scolastica?» -si chiede Domenico Romano, Rappresentante del Liceo Imbriani .
«Siamo costretti ad effettuare delle rotazioni e non disponiamo di un’adeguata struttura per svolgere educazione fisica – denuncia Giovanni Paliotti, Rappresentante dell’Europa. Oggi – prosegue – siamo costretti a chiedere ‘aiuto’ al comune di Pomigliano per usufruire del Palazzetto dello Sport Pacciano».

Alle 14,30 gli studenti sono stati ricevuti in delegazione dal sindaco di Pomigliano, Lello Russo, il quale ha ‘promesso’ di supportare gli studenti nella questione edilizia scolastica (di competenza della Città metropolitana) ed ha annunciato che il biogassificatore non si farà, a causa dei costi di realizzazione alti. Si cercherà quindi di elaborare un impianto di smaltimento rifiuti che non sia nocivo e si consulterà la cittadinanza e soprattutto gli studenti.

fusco«Piccola grande vittoria degli studenti di Pomigliano – dichiara Alessandro Ruslan Fusco, Rappresentante del Cantone. Finalmente siamo riusciti a interfacciarci con le istituzioni Pomiglianesi per porre le nostre questioni in materia di ambiente ed edilizia scolastica. Attenderemo i prossimi contatti dell’Amministrazione Comunale con l’Assessorato all’Edilizia Scolastica della Città Metropolitana per poter fissare un incontro che convoglia l’interesse degli studenti al centro dell’attenzione»

Soddisfatto anche Vincenzo Di Buono, Cordinatore dell’Uds Pomigliano: «Grande vittoria per gli studenti delle scuole di Pomigliano, i quali nonostante le scuole fossero chiuse per la mancanza dell’acqua sono venuti alla manifestazione e questo fa comprendere come siano consapevoli delle battaglie che stiamo portando avanti.»

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl tifone-Warriors travolge anche i Clippers
Articolo successivoAnche gli studenti di Frattamaggiore urlano “C’at accis a salut”
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO