Santa Claus Napoli Village ad Oltremare

0
59

Il Natale è la festa più attesa dell’anno, e a Napoli è ancora più sentita vista la tradizione presepiale che la contraddistingue. Ma Natale è soprattutto Babbo Natale panciuto e e col vestito rosso che trasporta sulle spalle il sacco pieno di regali. Un’icona intramontabile ed insostituibile che rende questa festa unica. Nessuno sfugge alla magia del Natale, alla sua atmosfera calda e gioiosa che riesce a coinvolgere anche i più diffidenti. Quest’anno Napoli dedica un intero spazio a questa festività. Ed infatti, chi desideri vedere con i propri occhi come è fatto il vero villaggio di Babbo Natale e vivere la vera atmosfera natalizia non può mancare all’evento organizzato dalla Mostra d’Oltremare. Dal 28 novembre al 20 dicembre 2015 aprirà il Santa Claus Village, Babbo Natale con i suoi aiutanti accoglierà i visitatori curiosi con spettacoli e mercatini di Natale.

santaclaus-village-2015-mostra-doltremare-napoli-640x309

All’interno del Padiglione 10, tra agrifogli, elfi, pupazzi di neve i più piccoli potranno conoscere Santa Claus che ascolterà i loro desideri e li condurrà tra i luoghi magici mostrando come i suoi elfi lavorano per fabbricare i giocattoli dei bambini. Ci sarà ad esempio l’Ufficio postale dove arrivano le lettere dei bimbi di tutto il mondo e dove ogni bambino potrà imbucare la lettera col vero timbro di Santa Claus in una cassetta speciale; oppure chi vorrà potrà diventare un vero aiutante di Babbo Natale richiedendo il trucco da elfo; senza contare la Cucina di Mr Claus, dove i più piccini potranno cimentarsi nell’arte della pasticceria, o ancora la Stanza dei racconti dedicata alle fiabe e alle storie. Questi sono solo alcuni dei luoghi magici, tante novità e spettacoli attendono i visitatori curiosi di rivivere la magia del Natale. I più grandi potranno guardare i caratteristici mercatini di natale disposti all’interno del padiglione, dove in piccole case di legno ci saranno artigiani che esporranno tipici oggetti natalizi: decorazioni, dolci, giocattoli in legno, gioielli.

Ulteriori Informazioni:Santa Claus Village

Agnese Cavallo

CONDIVIDI
Articolo precedenteIndipendentismo sardo: tra campanilismo e voglia di riscatto
Articolo successivoLa vita a Napoli, metro dopo metro
Agnese Cavallo, nasce a Napoli il 14 novembre 1985. Da sempre appassionata di classicità, da quando il padre le raccontava i miti greci e l’Odissea in lingua napoletana, decide che la letteratura e le materie umanistiche saranno il suo futuro. Si iscrive, così, al Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Portici (Na) e continua l’esperienza umanistica alla Facoltà di Lettere Moderne della Federico II di Napoli. Consegue la Laurea triennale nel 2013 con 103/110, presentando una tesi sull’opera di Francesco Mastriani “i Vermi. Studi storici sulle classi pericolose in Napoli”, importante giornalista e scrittore di feullitton napoletano di fine ‘800. Il giornalismo, infatti, è da sempre una passione e, quasi, una vera missione. Convinta che i giornalisti siano spesso persone lontane dalla realtà, pronti, più che alla denuncia alla gogna mediatica, nei suoi articoli preferisce una sana soggettività volta all’etica e al sociale anziché un’oggettività moralistica e perbenista. Nel febbraio 2012 inizia la sua esperienza con il giornale “Libero Pensiero” prediligendo il sociale, la cronaca, la cultura e anche la politica. Il suo argomento preferito? Napoli, tra contraddizioni e bellezza.

NESSUN COMMENTO