Napoli, il Real Albergo dei Poveri torna alle sue origini

0
79
real

“Il Real Albergo dei Poveri non è un dormitorio, ma riparte da un lato con l’appello alla solidarietà e dall’altro con l’assegnazione di alcuni locali destinati ad attività culturali permanenti”.

Lo spiega il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris in conferenza stampa, dove aggiunge dettagli di non poco conto: si potrà contribuire alla riqualificazione e programmazione degli spazi all’interno di Palazzo Fuga, l’appello del primo cittadino napoletano è rivolto a tutte le associazioni che lavorano sul territorio. Il numero di conto corrente per contribuire e’ 22157804.

Entro la fine dell’anno – come riferito – saranno completate le assegnazioni dei locali che si trovano sul lato sinistro dell’imponente struttura. “Noi vogliamo che il Real Albergo dei Poveri viva tutto l’anno, che sia pieno di giovani, non puntiamo ad eventi sporadici. Per noi tutta quell’area è fondamentale e, infatti, a giorni partiranno anche i lavori di riqualificazione di piazza Carlo III”.

Una volta completati i lavori di via Tanucci, il Comune – come spiegato dal sindaco – si occupera’ “solo” di attivita’ di custodia o vigilanza e “non ci sara’ personale dei servizi sociali comunali perche’ noi vogliamo fare rete come gia’ stiamo facendo con il comitato Real Albergo dei Poveri, con gli avvocati, gli psicologi e associazioni”.

Redazione

 

NESSUN COMMENTO