Laboratori gratuiti di disegno nei musei di Napoli

0
51
Laboratori gratuiti di disegno con l'artista Caroline Payron
Laboratori gratuiti di disegno con l'artista Caroline Payron

Un’iniziativa che valorizza l’arte e i luoghi ad essa annessi, quella lanciata dalla Onlus Amici di Capodimonte che ha promosso laboratori di disegno gratuiti nei più bei musei di Napoli.

I corsi in questione saranno tenuti dall’artista francese Caroline Peyron che ha da poco esposto i suoi lavori nella mostra Cielo, 33 quaderni misitici tenutasi all’interno del Refettorio della Certosa di San Martino. Un’occasione unica di interagire attivamente col mondo dell’arte, in particolare con quello della pittura. Non essere più semplice spettatore, ma cercare di mettersi nei panni dell’artista, guardare l’opera d’arte sotto un altro e nuovo punto di vista.

Caroline Peyron
l’artista Caroline Payron

La Peyron definisce il disegno “uno strumento per insegnare a guardare le opere dei musei”. In effetti è proprio così. Solo cimentandosi e conoscendo le tecniche e le intenzioni che ci sono dietro un lavoro artistico è possibile capire nella sua interezza un’opera d’arte. L’obiettivo di questa iniziativa infatti, non è tanto quello di insegnare a disegnare ma quanto quello di fornire gli strumenti per comprendere un disegno o un dipinto, quel mondo di volumi, luci ed ombre che caratterizza l’opera pittorica. Inoltre, la novità di questi laboratori gratuiti, che rendono l’attività ancora più interessante, è il loro carattere itinerante. Si avrà la possibilità di effettuare visite nei maggiori musei partenopei in otto incontri che si terranno fino a maggio 2016. Il tema della rassegna artistica è Natura morta: cibo e dintorni nelle opere delle maggiori collezioni museali a Napoli.

I laboratori sono aperti a tutti e la partecipazione è libera perché offerta dalla Onlus Amici di Capodimonte È necessario dotarsi del biglietto di ingresso del museo ospitante e del materiale occorrente: un quaderno grande con copertina rigida o dei fogli che abbiano un supporto rigido; una matita 8B e /o un pennello per acquerello; una scatola di acquerelli; pastelli ad olio.

Di seguito sono riportate le date dei laboratori che si svolgeranno da dicembre 2015 fino a maggio prossimo, ma per maggiori informazioni si consiglia di contattare l’ Associazione Amici di Capodimonte:

  • Museo Capodimonte 19 dicembre 2015 e 23 gennaio 2016
  • Museo Duca di Martina 20 febbraio 2016 e 19 marzo 2016
  • Villa Pignatelli 30 aprile 2016
  • Castel Sant’Elmo 21 maggio 2016

I corsi si svolgeranno in due turni; dalle 11.30 alle 13.30; dalle 16.30 alle 18.30

Agnese Cavallo

CONDIVIDI
Articolo precedenteChampions League, i verdetti della fase a gironi
Articolo successivoFinlandia, il malato d’Europa con la tripla A
Agnese Cavallo, nasce a Napoli il 14 novembre 1985. Da sempre appassionata di classicità, da quando il padre le raccontava i miti greci e l’Odissea in lingua napoletana, decide che la letteratura e le materie umanistiche saranno il suo futuro. Si iscrive, così, al Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Portici (Na) e continua l’esperienza umanistica alla Facoltà di Lettere Moderne della Federico II di Napoli. Consegue la Laurea triennale nel 2013 con 103/110, presentando una tesi sull’opera di Francesco Mastriani “i Vermi. Studi storici sulle classi pericolose in Napoli”, importante giornalista e scrittore di feullitton napoletano di fine ‘800. Il giornalismo, infatti, è da sempre una passione e, quasi, una vera missione. Convinta che i giornalisti siano spesso persone lontane dalla realtà, pronti, più che alla denuncia alla gogna mediatica, nei suoi articoli preferisce una sana soggettività volta all’etica e al sociale anziché un’oggettività moralistica e perbenista. Nel febbraio 2012 inizia la sua esperienza con il giornale “Libero Pensiero” prediligendo il sociale, la cronaca, la cultura e anche la politica. Il suo argomento preferito? Napoli, tra contraddizioni e bellezza.

NESSUN COMMENTO