Salerno, minacce a Pasquale Coppola e a Vincenzo Paolillo

0
48

Il presidente del Consiglio Comunale di Scafati, Pasquale Coppola, ha ricevuto a casa una busta contenente un proiettile. Subito l’episodio è stato denunciato ai Carabinieri.

Proprio nel periodo in cui la politica scafatese è sotto gli occhi di tutti, una minaccia anonima raggiunge il Presidente del Consiglio. Poche le notizie in merito, ma la polizia non ha potuto fare a meno di aprire un’indagine.
comunescafati1gNon è la prima volta che succede: nelle ultime settimane numerose missive anonime sono state recapitate a Palazzo Mayer, destinate a personaggi diversi e appartenenti a schieramenti diversi. Proprio a Pasquale Coppola sono giunte lettere anonime facenti riferimento a passati abusi edilizi a casa dello stesso Coppola.
Questa sera, alle 21, i consiglieri della maggioranza si recheranno dal notaio per le dimissioni collettive, nonostante  manchino due firme per sciogliere il consiglio comunale e aprire la partita per il voto anticipato.
A Nocera Inferiore, è toccato a Vincenzo Paolillo, presidente del Mercato Ortofrutticolo e candidato del Nuovo Centro Destra alle scorse Regionali, la scelta di dimettersi in seguito alle minacce ricevute. Una scelta legata ad alcuni episodi che si sarebbero registrati davanti al suo ufficio, sito in Sant’Egidio del Monte Albino. Due galline decapitate sarebbero state ritrovate dinanzi alla sede del Consorzio. 
Le minacce diventano così uno strumento diffuso per poter affermare la propria supremazia politica o per poter, dall’altra parte, far sapere a qualcuno che la sua presenza non è ben gradita. La violenza non ha colore politico, le intimidazioni non sono politica. Argomentazioni e consensi fanno la differenza.
La minaccia è un reato sancito all’art 612 del codice penale, un delitto contro la libertà individuale della persona ed è punito con una multa (fino a 51 euro) e, nei casi più gravi con la reclusione fino a un anno.
Sara C. Santoriello

NESSUN COMMENTO