Mercato Serie A: caccia a Batshuayi e Widmer

0
81
mercato ata executive milano

Sarà un mercato in sordina quello del Napoli, in vista di gennaio, concentrato più sulle cessioni che agli acquisti. De Guzman è vicino alla cessione al Bournemouth, così come è pronto a lasciare anche Henrique, destinazione Grêmio; in partenza anche Zuniga, con Sampdoria e Bournemouth tra le più interessate, mentre la Roma si è limitata solo ad un sondaggio. Diverso il discorso per Valdifiori, che sta trovando poco spazio ma che difficilmente lascerà gli azzurri a gennaio. Il mercato in entrata si sta concentrando sulla ricerca di un difensore in grado di sostituire Albiol e Koulibaly in caso di necessità. Rugani potrebbe rimanere solo un sogno; diverso invece il discorso per Barba, per il quale l’Empoli potrebbe chiedere una cifra piuttosto bassa.

Inizialmente relegato in panchina, complice anche l’exploit di Ali Adnan, negli ultimi tempi Silvan Widmer si è ripreso la titolarità e, con il conseguente arrivo del mercato invernale, è tornato ad essere uno dei profili più richiesti in casa Udinese. Sull’ex Aarau ci sarebbero infatti Juventus, sempre alla ricerca di un’alternativa a Lichsteiner, e Fiorentina. Più in sordina invece il Napoli, interessato al giocatore anche nell’ultimo mercato estivo ma che è già coperto nel ruolo da Hysaj e Maggio.

In casa Inter si continua a parlare di Jonathan Calleri, attaccante del Boca Juniors, che però i nerazzurri non potranno prendere nel mercato di gennaio perché extracomunitario. L’operazione quindi prevederebbe l’acquisto di Calleri da parte di un fondo d’investimenti inglese, legato al Deportivo Maldonado, che poi cederebbe il giocatore in prestito in Europa. Sul classe ’93 ci sarebbero Bologna e Frosinone, disposte a tenere il giocatore in prestito per questi 6 mesi, prima di lasciarlo approdare finalmente alla corte di Mancini. Per il mercato in uscita, l’agente di Vidic non ha aperto alla cessione del serbo, mentre su Ranocchia continua l’interesse di Siviglia e Lazio.

In casa Juventus tiene banco il caso Neto. L’ex Fiorentina non sta trovando lo spazio che desiderava, chiuso da un mostro sacro come Buffon, e preferirebbe essere ceduto nel mercato invernale per tornare a giocare. I dirigenti bianconeri stanno sondando il terreno per Salvatore Sirigu, in uscita dal PSG ma che non sarebbe convinto di lasciare Parigi per continuare a fare il secondo portiere. Interessa anche Alisson, portiere classe ’92 dell’Internacional.

Considerato da molti il “nuovo Drogba”, Michy Batshuayi, attaccante belga classe ’93 dell’Olympique Marsiglia, è finito sul taccuino di Juventus e Roma. La concorrenza però è di quelle davvero spietate; ci sarebbero infatti anche Tottenham, Arsenal, Chelsea e Atletico Madrid sul giocatore e l’attuale richiesta dell’OM si aggira vicino ai 50 milioni di euro. Difficile quindi pensare che sarà un’operazione possibile nel mercato di riparazione.

Andrea Esposito

NESSUN COMMENTO