2015: 6 cose da salvare secondo i nostri Lettori

0
126
2015

L’orgoglio della nostra testata giornalistica è l’indipendenza; per questo amiamo ripetere “I nostri Lettori sono i nostri unici azionisti”. Affermazione che perderebbe ogni credibilità senza la Vostra voce, per cui Vi abbiamo chiesto: Chi è stato, secondo voi, il migliore del 2015?
E, come sempre, avete risposto numerosi per le diverse categorie da noi proposte; dal cinema alla letteratura, alla musica, allo sport, così da avere la Vostra opinione nella maniera più completa possibile. Interessanti, come sempre, i Vostri preziosi spunti.

1. Secondo lei qual è stato il miglior accadimento social?

Gianni Morandi: 41,4%; Ritorno al Futuro fandom: 17,2%; Star Wars fandom: 13,8%; Adele: 10,3%; Miss Italia e il ’42: 10,3%; Friendzone: 6,9%.

Siamo sicuri che ci manderà “un abbraccio” quando saprà che c’è ancora una volta lui al primo posto, il mitico Gianni Morandi, con le sue risposte ai commenti sugli immigrati salvati a largo della Sicilia e le sue risposte singolari che hanno fatto nascere una moltitudine di pagine facebook. Un vero e proprio uomo al passo coi tempi. I nostri Lettori mettono al secondo posto il tormentone generato da Doc e Marty di Ritorno al Futuro arrivati il 21 ottobre 2015 nella “nostra epoca”, cui abbiamo contribuito anche noi (clicca qui). Terzo posto per i meme di Star Wars e quarto per Adele, che ora sarà ancora più triste ..Se possibile.

2. Secondo lei qual è stata la miglior serie tv del 2015?

Risposte: Breaking Bad 29,6%; Game of Thrones 18,5%; House of Cards 18,5%; American Horror Story 14,8%; Narcos 11,1%; The Walking Dead 7,4%.

Il primo classificato, Breaking Bad narra la storia avvincente di Walter White, un professore di chimica che decide di sfruttare le sue conoscenze per cucinare metanfetamina di elevata purezza e col guadagno garantire un futuro alla sua famiglia. Una storia accattivante ed introspettiva che, nonostante i suoi ritmi non troppo serrati, ha appassionato spettatori di diverse età. Ottime le recensioni ottenute da Breaking Bad sia per la sceneggiatura che per la regia e l’interpretazione. La serie tv, vincitrice di numerosissimi premi, ha conquistato anche il pubblico di Libero Pensiero seppur non in modo così schiacciante. Segue, infatti, a ruota una serie diametralmente opposta alla precedente, Game of Thrones, con il 18,5% dei consensi, che racconta di personaggi assai complessi, abitanti di un mondo immaginario, e del loro contorto gioco di potere alla conquista del trono. “Al gioco del trono o si vince o si muore”.
Questo dato mette in luce come i nostri Lettori, anche se non con una percentuale elevatissima, preferiscono serie tv realistiche e riflessive, personaggi reali con problemi reali alle serie tv fantascientifiche, sicuramente più numerose delle prime.

3. Secondo lei qual è stato il miglior film del 2015?

Star Wars – Il risveglio della forza 23,1%; Inside Out 23,1%; Spectre 15,4%; Sopravvissuto – The Martian 15,4%; Black Mass 7,7%; Mad Max – Fury Road: 7,7%; Il ponte delle spie: 3,8%; Youth – La giovinezza 3,8%;

Vincono a pari merito, con il 23,1% dei voti, per il miglior film del 2015, Star Wars – il risveglio della forza e il film d’animazione, Inside Out.
L’attesissimo settimo capitolo della saga Guerre Stellari ha lasciato tanto discutere, tra la delusione dei fan più accaniti e la gioia nel rivedere i vecchi personaggi della prima trilogia, il Pubblico di Libero Pensiero lo ha votato come il miglior film del 2015.
Con la stessa percentuale di consensi Inside Out, il film Pixar distribuito dalla Disney, si pone al primo posto insieme ai Jedi. Il film d’animazione, originale e divertente, ha riscosso un successo indiscutibile. Grandi e piccini sono stati folgorati dall’incantevole mondo interiore di una bambina di 10 anni, Riley, e si sono lasciati cullare dal fantasioso modo di rappresentare il passaggio dall’infanzia all’età più adulta. Lasciarsi alle spalle Bing Bong ha commosso il pubblico più adulto, che si è ritrovato nostalgicamente a riflettere sulla bellezza degli occhi di un bambino che guarda il mondo come un adulto ormai non può più, in modo incontaminato. Un film che spinge a riflettere senza essere forzatamente serio, un prodotto cinematografico che ha sottolineato ancora una volta come i film d’animazione non siano necessariamente indirizzati solo ad un pubblico di piccola età.
Emerge una doppia vittoria della Disney, che si è occupata della distribuzione di entrambi i film ed ha registrato un aumento di circa il 16% del valore delle sue azioni all’annuncio del capitolo VII di Guerre Stellari, costato circa 1 miliardo e 100 milioni con incassi che hanno già superato il miliardo (clicca qui).

4. Secondo lei qual è stato il miglior cantante/gruppo del 2015?

Coldplay: 34,8%; Adele: 21,7%; Ed Sheeran: 8,7%; Taylor Swift: 8,7%; Sia: 8,7%; Pharrel Williams: 8,7%; Sam Smith: 4,3%; John Legend: 4,3%.

Al primo posto della classifica da Voi stilata compaiono i Coldplay che passano dall’album intimo nella sonorità e nel titolo, “Ghost Stories”, ad uno molto più espressivo nel titolo “A head full of dreams” (Una testa piena di sogni). L’uscita dell’album è stata anticipata dalla pubblicazione su Youtube, e non solo, del singolo “Adventure of a Lifetime“, già tormentone nelle nostre radio poiché in grado di fondere il sound anni ’70, molto in voga nel panorama musicale anglosassone, e quello contemporaneo. Probabilmente il primo gradino del podio è dovuto anche al video originale con gli scimpanzè, chiara citazione di “2001: Odissea nello spazio” di Kubrick.

Al secondo posto della nostra classifica ritroviamo Adele con una ballad semplice, impreziosita dalla sua voce che parte dalle corde vocali, passa per il microfono ed arriva dritta al cuore attraverso quel semplice “Hello, it’s me” (Ciao, sono io) e quel semplicissimo giro di piano che emozionano dalle prime note.

5. Secondo lei chi è stato il miglior sportivo italiano del 2015?

Flavia Pennetta 47.8%; Tania Cagnotto 26.1%; Gregorio Paltrinieri 13%; Valentino Rossi 8.7%; Vincenzo Nibali 4.3%.

Con quasi la metà dei voti, è Flavia Pennetta l’atleta che, secondo Voi, merita di rappresentare lo sport italiano del 2015. D’altronde l’immagine della nostra bellissima atleta che a 34 anni disputa la sua prima finale in uno Slam (in singolo) e per di più la vince contro una sua connazionale, dopo aver eliminato tenniste del calibro della Kvitova, Stosur e Halep è a dir poco sublime. Come se non bastasse, Pennetta ritira il trofeo e annuncia la fine della sua carriera agonistica, coronata sul filo del rasoio da una vittoria storica, diventando la seconda tennista italiana a vincere uno Slam. Sul secondo gradino del podio troviamo Tania Cagnotto, una delle atlete più amate dal pubblico italiano e, probabilmente, la più grande tuffatrice italiana di tutti i tempi. A seguire Gregorio Paltrinieri, di cui abbiamo ammirato le incredibili doti in un 2015 fantastico per lui e per il nuoto italiano, fatto di successi e di record. Ai mondiali di Kazan ha conquistato l’argento negli 800 metri stile libero dietro al cinese Sun Yang, stabilendo il nuovo record europeo di 7’40″81. Ma il maggiore successo di Paltrinieri nell’anno appena trascorso è stata la medaglia d’oro dei 1500 metri stile libero, prima volta nella storia per un italiano, col tempo di 14’39″67, nuovo record europeo della distanza.

6. Qual è stato l’accadimento sportivo che l’ha più appassionato nel 2015?

Pennetta vs. Vinci, finale US Open femminile 32%; Cagnotto campionessa mondiale ed europea 20%; Rossi vs. Marquez GP di Valencia 20%; triplete del Sassari Basket 20%; Aru vincitore della Vuelta 4%; Juventus Campione d’Italia per la quarta volta consecutiva 4%.

Coerentemente con la scelta fatta per quanto riguarda l’atleta italiano dell’anno, l’evento che più Vi ha appassionato nel 2015 è stata la finale tutta italiana dell’US Open tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci. Al secondo posto, a pari merito, ben tre eventi: l’oro ai mondiali nel trampolino 1m e le tre medaglie d’oro agli europei nel trampolino 1m, 3m e sincro di Tania Cagnotto, l’avvincente sfida tra Rossi e Marquez (e Lorenzo) nell’ultimo GP di Valencia e la storica tripletta della Dinamo Sassari, campione d’Italia e vincitrice della Coppa Italia e della Supercoppa italiana.

Annapaola Sannino 

Marco Puca

Ferdinando Paciolla

Se ti è piaciuto l’articolo, segui l’informazione di Libero Pensiero News!

NESSUN COMMENTO