La Regione Campania dà il trasporto gratuito agli studenti, ma il servizio esiste?

0
834
Trasporti gratuiti agli studenti campani
Trasporti gratuiti agli studenti campani

Dal prossimo 1 giugno 2016, gli studenti fino ai 26 anni che utilizzano i trasporti pubblici con abbonamento annuale potranno presentare regolare domanda per viaggiare gratuitamente.
La Regione Campania, infatti nel bilancio di previsione del 2016 ha stanziato 15 milioni e 600 mila euro per il diritto alla mobilità.

Chiariamo subito che offrire questa possibilità agli studenti è un passo in avanti importante che da seguito alle promesse di De Luca. Una volta tanto.
Tuttavia, però non possono non nascere spontanee una serie di altre considerazioni sullo stato comatoso in cui versa, ormai da anni, il sistema dei trasporti pubblici in Campania. Sotto la lente d’ingrandimento, in particolar modo sono finiti i comuni dell’area metropolitana di Napoli. Se in città, il servizio, pur con alcuni disservizi sopravvive, non possiamo dire la stessa cosa della provincia. Un recente dossier redatto da Legambiente, Pendolaria 2015′ cataloga la Circumvesuviana come una delle linee peggiori.
26 corse soppresse nel corso dell’ultima estate, ma non è finita qui. I disagi interessano anche le stazioni ferroviarie della suddetta Circumvesuviana, le quali si presentano prive di pensiline e con scale mobili non funzionanti. Insomma, un vero dramma l’attesa dell’arrivo del treno.

I disagi per i pendolari, tuttavia non interessano solo la Circumvesuviana. Ad offrire, infatti un servizio pessimo sono sicuramente la Circumflregrea e la Cumana. I Collegamenti tra l’area flegrea e la città sono nettamente peggiorati nel corso degli ultimi anni. Treni vecchi, malconci, confort inesistenti e corse soppresse senza alcun preavviso per i passeggeri.
Tutto ciò, naturalmente, a fronte del rincaro del costo dei biglietti voluto dalla precedente Giunta Regionale Caldoro.

Quindi, pur apprezzando la recente delibera sulla gratuità dei trasporti per gli studenti fino ai 26 anni avendo accennato alla drammatica situazione in cui versano i trasporti mi chiedo, perchè l’attuale Giunta Regionale Campana non abbia immaginato di stanziare una cifra congrua per l’acquisto di nuovi autobus, ma soprattutto nuovi treni e per l’ammodernamento delle suddette stazioni.
A fronte di tutto ciò,  perchè offrire la gratuità totale SOLO agli  studenti sotto i 26 anni, piuttosto che dare forti agevolazioni a coloro i quali sono sotto un certo reddito ISEE?
Misteri a cui non avremo probabilmente mai una risposta …
Buon 2016!

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedente56 anni senza Camus
Articolo successivoErcolano, Marcia della Pace: cittadini in Piazza per un 2016 di solidarietà
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO