Trasporto EAV, 9 treni nuovi per la Cancello – Benevento

0
123

Novità sul fronte dei trasporti pubblici campani. Lunedì 11 gennaio il Presidente della Regione De Luca inaugurerà uno dei nuovi treni dell’EAV destinati a coprire la tratta Napoli – Cancello – Benevento: il vettore sostituirà uno dei mezzi attualmente in funzione, tra cui alcuni con un’anzianità di almeno 30 anni.

All’inaugurazione seguirà un periodo di rodaggio del treno, che, secondo le normative dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, dovrà percorrere almeno 5mila chilometri sul tragitto prestabilito, in modo da dimostrarsi idoneo alla definitiva omologazione. Stanno seguendo lo stesso percorso altri due treni, consegnati già da qualche tempo dalla costruttrice Titagarh Firema Adler, aggiudicatasi una commessa della Regione Campania: entro il mese di febbraio 2017 saranno in totale ben 9 i vettori di nuova generazione che opereranno sulla linea che collega Napoli al Beneventano.

All’evento di lunedì, che si terrà alla stazione “Appia” di Benevento e a cui presenzieranno, oltre al Presidente De Luca, anche il sottosegretario al MIT Umberto Del Basso De Caro, il sindaco Fausto Pepe, il prefetto Paola Galeone e il presidente dell’EAV, Umberto De Gregorio: quest’ultimo ha commentato soddisfatto l’inaugurazione, indicandola come “un ulteriore importante tassello per il rilancio del trasporto pubblico regionale”.

Il rinnovamento della Napoli – Cancello – Benevento si inserisce nel quadro del più ampio progetto di rifondazione delle linee di trasporto pubblico in Campania. Un progetto che deve fare i conti, com’è noto, con un deficit di bilancio dell’EAV ancora piuttosto grave, di cui nei mesi scorsi De Luca si era detto consapevole, senza però considerarlo assolutamente di impedimento alla realizzazione delle necessarie riforme del trasporto campano.

Restano ancora in attesa di soluzione le criticità delle linee Cumana e Circumflegrea, per le quali ad ottobre scorso sono stati annunciati 12 nuovi vettori, che sembrano ormai indispensabili, visti gli incidenti e le avarie che periodicamente affliggono la rete: il primo treno dovrebbe arrivare a settembre 2016, gli altri saranno consegnati al ritmo di uno al mese fino ad agosto 2017. Passi avanti sembrano essere stati invece fatti per garantire una migliore fruibilità del servizio ai cittadini, grazie anche al recente stanziamento di fondi regionali che assicurano la gratuità del trasporto per gli studenti sotto i 26 anni, a partire dal 1° giugno 2016.

Questioni ancora sul tavolo del Presidente sono invece quella dei nuovi biglietti elettronici, di una maggiore eco sostenibilità del trasporto pubblico e del recupero di vecchie linee inutilizzate.

Ludovico Maremonti

NESSUN COMMENTO