Il Sabato del Mercato: rebus difesa e centrocampo

0
43
mercato ata executive milano

Il mercato del Napoli è sempre concentrato su difesa e centrocampo. Preso Gnahoré dalla Carrarese e registrata la chiusura per Kramer, dal Bayer Leverkusen, gli azzurri non mollano la pista che porta ad Alberto Grassi, centrocampista dell’Atalanta, sul quale però c’è la concorrenza della Fiorentina. Continua anche l’asse di mercato tra i partenopei ed Empoli: Barba rimane un obiettivo concreto per il pacchetto arretrato e va registrato l’interessamento per Piotr Zielinski, il cui cartellino appartiene all’Udinese.

Stesso discorso per il mercato della Fiorentina. Soprattutto dopo l’infortunio di Milan Badelj, i viola stanno cercando con più insistenza un centrocampista. Si continua a trattare per Grassi, ma la prima offerta è stata spedita al mittente. È fatta invece per l’arrivo di Tino Costa: l’argentino, che era in prestito al Genoa, è stato preso sempre a titolo temporaneo, dallo Spartak Mosca. Il riscatto per il suo cartellino è fissato a 1.5 mln. Continuano ad essere obiettivi di mercato Lisandro Lopez, difensore del Benfica, e Cristian Tello, ala del Porto ma in prestito dal Barcellona. Difficile arrivare a Carrillo, dello Sporting Lisbona. Intanto va registrato l’interesse per Babacar dal Watford, anche se il giocatore gradirebbe rimanere. Ceduto in prestito Ante Rebic al Verona.

Il Torino ha piazzato il primo colpo di mercato della sessione. Si tratta di Ciro Immobile, tornato in granata dopo le deludenti esperienze al Borussia Dortmund e al Siviglia. L’acquisto di Immobile pone in una strana posizione Fabio Quagliarella, il cui rapporto con la tifoseria si è deteriorato dopo i fatti di Napoli-Torino. Lo stesso ex Napoli e Juve ha ammesso di non sapere il suo futuro. Il giocatore ha grande mercato in Italia: c’è l’Inter che lo vorrebbe in caso di mancato arrivo di Eder; la Samp, nel caso in cui Eder dovesse partire; l’Udinese, che però ha tanti giocatori nel ruolo e la Fiorentina, in caso di (probabile) partenza di Giuseppe Rossi. Non è però totalmente esclusa la permanenza, ma bisognerebbe riconquistare la tifoseria.

Mercato in sordina per il Milan, che sta tenendo un profilo basso in questa sessione. Ceduti Suso al Genoa e Luiz Adriano in Cina, i rossoneri stanno cercando di piazzare El Sharaawy (ci pensano Roma e Fiorentina) e Cerci (piace al Genoa) ed hanno chiuso per Leonel Vangioni, terzino sinistro del River Plate, il cui arrivo è previsto per giugno, anche se non si esclude la possibilità di anticipare l’acquisto. Occhi puntati su Anwar El Ghazi, esterno offensivo dell’Ajax, che però preferirebbe cedere il classe ’95 solo nel mercato estivo.

Settimana movimentata per Roma, con l’esonero di Rudi Garcia e il ritorno sulla panchina di Luciano Spalletti, dopo l’esperienza in Russia. Per il mercato in entrata, i nomi rimangono quelli di Perotti del Genoa ed El Sharaawy del Milan. Occhi anche su Tonelli dell’Empoli e Acerbi del Sassuolo, ma sembra complicato averli a gennaio. Per il mercato in uscita, si registra la cessione a titolo temporaneo di Uçan alla Samp e la possibile partenza di Gervinho, nonostante l’ottimo inizio di stagione, ai cinesi del Jiangsu Sainty, la stessa squadra che ha preso Luiz Adriano. Pronta anche la rescissione con Ashley Cole.

La Samp sonda il mercato per un difensore. Ranocchia e Dodò continuano ad essere obiettivi concreti. Si seguono anche le piste che portano a Heurtaux dell’Udinese e Diakité del Frosinone, con quest’ultimo più abbordabile a causa della rottura con l’allenatore dei ciociari Roberto StelloneAltro ritorno probabile in Italia è quello di Gaston Ramirez, che il Bologna sta per prelevare dal Southampton. Ufficiale anche l’arrivo di Zuniga dal Napoli.

Fonte news: calciomercato.it/Tuttomercatoweb.com

Andrea Esposito

NESSUN COMMENTO